mercoledì 12 aprile 2017

LO SPETTACOLO DEL PARTIGIANO PINAN IN BIBLIOTECA A BUSALLA

IL MIO AMICO PINAN. IL 24 APRILE "OMAGGIO AD UN EROE DELLA RESISTENZA"

L'Orange Festival si è appena concluso, ma il Teatro della Juta non va in vacanza e - in occasione della ricorrenza del 25 aprile - è lieto di proporre lo spettacolo dedicato a PINAN, vero nome Giuseppe Salvarezza, nato a Sarissola, Partigiano italiano e Medaglia d'oro al Valor Militare alla memoria.  

Lo spettacolo, una produzione Commedia Community, si terrà LUNEDI' 24 APRILE a BUSALLA, presso la Biblioteca Bertha Von Suttner alle ore 21, con ingresso gratuito. 

In scena Diego Cambiaso, Cristian Catto, Christian Primavera e Elena Sabbi. Regia Enzo Ventriglia. 

Lo spettacolo è nato dalla collaborazione tra la l'ANPI - Sezione “Brigata Oreste” di Arquata Scrivia e Grondona e l'Associazione Commedia Community. 
Tratto da un testo originale scritto da Claudio Balostro (noto scrittore arquatese), questo spettacolo racconta con brio - attraverso testi e canzoni dell'epoca cantate dal vivo - la storia di alcuni componenti del Battaglione Franchi della Brigata Oreste di cui, a soli vent'anni, Pinàn era comandante. L'attenzione è focalizzata soprattutto sulle emozioni che provavano i giovani combattenti per la libertà, alcuni invecchiati nel ricordo di quegli anni, altri scomparsi troppo presto. 

La motivazione della ricompensa al valore recita: "Giovane ventenne, comandante di una brigata partigiana, di eccezionale ardimento, di fronte ad un improvviso attacco da parte di preponderanti forze nazifasciste, lanciava la sua formazione in un audace contrattacco che salvava le sorti della giornata, trasformando la situazione, inizialmente sfavorevole alle nostre armi, in rotta disordinata del nemico. Ferito mortalmente alla fronte e al cuore, incitava i suoi uomini a proseguire nell'impeto della lotta ed esalava lo spirito indomito per assurgere nel cielo degli Eroi, unanimemente pianto dalle popolazioni che videro il suo estremo sacrificio".

Lettura interpretativa con canzoni dal vivo 

INGRESSO GRATUITO. Inizio ore 21. Biblioteca Busalla, Via Chiappa 15. Info: 334 6651952
teatrodellajuta@gmail.com

lunedì 27 marzo 2017

“QUANDO LA MOGLIE E' IN VACANZA” DEBUTTA AL TEATRO DELLA JUTA

VENERDI' 7 APRILE  ULTIMO APPUNTAMENTO CON L'ORANGE FESTIVAL!

Al Teatro della Juta di Arquata Scrivia una prima assoluta per chiudere l'Orange Festival: si tratta della commedia teatrale di George Axelrod QUANDO LA MOGLIE E' IN VACANZA, più famosa forse per la trasposizione sul grande schermo del regista Billy Wilder e per aver consacrato in modo definitivo la stella di Marilyn Monroe. 

La commedia è una nuova produzione del'Ass. Commedia Community, che si occupa della stagione teatrale di Arquata Scrivia, con la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia, il sostegno di Acos Energia e il contributo della Fondazione CRT. 

La monotona estate di Richard Sherman, rimasto solo in città dopo la partenza della moglie per le vacanze, viene sconvolta dall'arrivo di una "frizzante" annunciatrice televisiva, che abita provvisoriamente al piano di sopra.
Tutta la commedia gioca sul contrasto tra la volontà di essere fedele alla moglie e la tentazione di sedurre la bella e disinibita vicina. Tra sogni e realtà, Richard immagina di conquistare la ragazza, ma anche di essere ripagato con la stessa moneta dalla moglie che, al mare, se la spassa con il bel Tom, amico di famiglia. 
Tra portieri ficcanaso, psichiatri studiosi di pulsioni omicide e incursioni della bellissima vicina, Richard dovrà decidere infine la strada da intraprendere.

Questo adattamento teatrale fa un uso narrativo delle immagini, che vivacizzano il tradizionale svolgimento delle "commedie da appartamento", modificando la narrazione classica in un racconto dinamico e multimediale.



Protagonisti in scena Mattia Silvani, Nora Garavello, Erica Gigli, Christian Primavera, Cristian Catto e Simone Guarino. Regia Enzo Ventriglia, aiuto regia Michele Puleio, organizzazione Cristina Storaro.

Il Teatro della Juta fa parte del progetto CORTO CIRCUITO PIEMONTE, promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo. Il progetto è nato con l’intento di favorire l’attività di giovani artisti in Piemonte, e  rappresenta un’occasione - per le compagnie teatrali - di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del proprio territorio. 

La stagione teatrale di Arquata è realizzata in collaborazione col Consorzio Le Botteghe Di Arquata e con il Distretto del Novese.

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto € 10 intero, € 8 ridotto (Unitre Arquata Scrivia – Grondona, under 18, over 65).
VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO DELLA JUTA
(Prenotazioni telefoniche anche nei giorni precedenti ai numeri 345 0604219 – 3497823713).

lunedì 13 marzo 2017

L'ACCADEMIA DELLE STELLE AL TEATRO BESOSTRI DI MEDE

SABATO 1 APRILE al  TEATRO BESOSTRI DI MEDE (PV)
“L'ACCADEMIA DELLE STELLE” Remember My Name

Lo spettacolo prodotto dall'Associazione Commedia Community/Teatro della Juta e dal Peter Larsen Dance Studio andrà in scena al Teatro Besostri di Mede nel cartellone della stagione 2016-17.


L'ACCADEMIA DELLE STELLE, spettacolo danzato e cantato dal vivo, è ambientato nella prestigiosa School of Performing Arts di New York, dove si formano i giovani talenti della danza, della musica e della recitazione. Ogni anno centinaia di aspiranti cantanti, attori e ballerini danno il massimo per essere ammessi alla scuola, che dopo quattro anni diploma i migliori artisti degli Stati Uniti. Tutti sono alla ricerca di gloria, fama e successo, ma solo i migliori ce la faranno! Seguiremo i protagonisti dai provini fino al diploma, in un crescente turbinio di situazioni, amori, litigi, scoperte, fino al raggiungimento della maturità di artisti e soprattutto di esseri umani.



La regia è di Andrea Di Tullio; Aiuto regia: Cristina Storaro, Enzo Ventriglia; Testi Cristina Storaro, Enzo Ventriglia e Andrea Di Tullio; Coreografie Peter Larsen; Video di scena Enzo Ventriglia; Costumi Clementina Di Stefano. Interpreti: Peter Larsen, Erica Gigli, Melania Colli, Giangi Surra, Nora Garavello, Simone Guarino, Christian Primavera, Luca Di Stefano, Martina Allia, Cristian Catto, Selena Bricco, Giorgia Stella, Marta Borille, Gaia Figini, Giusi Fabbiano, Arianna Massobrio, Michele Puleio, Valentina Amore.

Biglietti: Interi € 20,00 - Ridotti € 15,00 - Tessera "Io scelgo Mede" € 10,00; Biglietteria teatro: Via Matteotti 33, Mede (PV). TEL. 0384 822201.

Ass. Commedia Community – 3497823713; 345 0604219 teatrodellajuta@gmail.com


lunedì 6 marzo 2017

VENERDI' 10 MARZO LA COMPAGNIA TEATRALE STREGATTI IN “LA LOCANDIERA”

L'Orange Festival di Arquata Scrivia - la stagione teatrale promossa dall'Associazione Commedia Community con la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia, il sostegno di Acos Energia e il contributo della Fondazione CRT - continua al Teatro della Juta VENERDI' 10 MARZO con LA LOCANDIERA di Carlo Goldoni

La locandiera è una commedia in tre atti di Carlo Goldoni composta nel 1751. La trama verte attorno al personaggio della bella locandiera Mirandolina che, aiutata dal cameriere Fabrizio, si trova a doversi difendere dalle proposte amorose dei clienti dell’albergo che gestisce nei pressi di Firenze. Al centro delle vicende c’è sempre la vigile e smaliziata intelligenza di Mirandolina, che sa far prosperare la sua attività commerciale e mettere in scacco l’altezzoso cavaliere di Ripafratta, uno dei suoi pretendenti.

La locandiera della Compagnia Stregatti è presentata in versione rivisitata:  la musica, ascoltata in cuffia da Fabrizio, funge da leitmotiv dell’intera commedia, colorando gli sbalzi d’umore di Mirandolina, rappresentandone l’intelligenza e la sua vivacità.
Un gioco di colori, musica e attualità che mantiene tuttavia intatto il linguaggio goldoniano, ricreando la magia verbale, comica e fantasiosa tipica delle commedie di Goldoni.
Le musiche sono composte dal dipartimento di musica elettronica del Conservatorio Vivaldi di Alessandria, i costumi sono realizzati dall'Istituto Fermi Moda di Alessandria. La regia è di Gianluca Ghnò; con Giusy Barone, David Turri, Simona Gandini, Claudio Vescovo, Stefania Cartasegna e Assunta Floris.

Il Teatro della Juta fa parte del progetto CORTO CIRCUITO PIEMONTE, promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo. Il progetto è nato con l’intento di favorire l’attività di giovani artisti in Piemonte, e  rappresenta un’occasione - per le compagnie teatrali - di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del proprio territorio. 

La stagione teatrale di Arquata è realizzata in collaborazione col Consorzio Le Botteghe Di Arquata e con il Distretto del Novese.

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto € 10 intero, € 8 ridotto
(Unitre Arquata Scrivia – Grondona, under 18, over 65).
VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO DELLA JUTA
(Prenotazioni telefoniche anche nei giorni precedenti ai numeri 345 0604219 – 3497823713, oppure teatrodellajuta@gmail.com)

giovedì 23 febbraio 2017

AL TEATRO CIVICO DI GAVI UN'ANTEPRIMA: “A GENOVA QUEL GIORNO”, MUSICA E PAROLE CHE VENGONO DAL MARE

Sabato 04 MARZO la stagione del TEATRO CIVICO DI GAVI prosegue con un FUORI CARTELLONE prodotto dall'Associazione Commedia Community (Teatro della Juta): si tratta di una novità che vede protagonisti i musicisti DADO BARGIONI e ANDREA NEGRUZZO, e l'attrice tortonese DANIELA TUSA.  

In scena lo spettacolo/concerto A GENOVA QUEL GIORNO, racconti, pensieri e canzoni ispirati dal mare e dalla città dei cantautori. I testi sono di Mauro Buzzi e Enzo Ventriglia, e raccontano suggestioni, poesia e profumi dei vicoli genovesi, con le loro storie e le loro passioni. Per lo più sono storie di donne, racconti che vengono dal mare, crudi e delicati allo stesso tempo. 
I ricordi della bambina degli anni '70 si mescolano con quelli della donna di strada, il ricordo dei dei migranti con quelli della neve che cade su Genova e sul mare. E proprio il mare fa da leitmotiv a tutto lo spettacolo, portando a riva sogni realizzati e sogni infranti, storie di speranza e altre senza redenzione. Le narra con voce sicura e calda l'attrice tortonese Daniela Tusa, accompagnata nel suo viaggio da due musicisti d'eccezione: Dado Bargioni, cantautore blues qui in veste inedita, e Andrea Negruzzo.

Tra i brani riarrangiati da Bargioni figurano Via del campo di De Andrè, Questi posti davanti al mare, di Fossati, De Andrè e De Gregori, Ma come fanno i marinai, di Lucio Dalla e De Gregori, Ciao Amore Ciao di Tenco, Titanic di De Gregori, Italiani d'argentina di Fossati, Dolcenera di De Andrè e molti altri, tratti dalla tradizione dei cantautori italiani e genovesi.

Dado Bargioni è cantautore, chitarrista e musicoterapista. Nasce ad Alessandria nel 1970. Si forma musicalmente scrivendo e suonando brani di musica funky e gospel (con il Rev. Robert Lee Brown). Solo dopo la metà degli anni Novanta viene folgorato dalla canzone italiana, ed è proprio in quel periodo che arriva il Club Tenco, a Ricaldone, dove si esibisce prima della P.F.M. Tra i brani scritti per il cinema e la tv citiamo il brano “STAR”, appositamente per la colonna sonora di “E’ nata una Star”, film di Lucio Pellegrini con Luciana Littizzetto e Rocco Papaleo; due suoi brani (“Mo’ Better Blues/To the Top”, insieme al cantautore emiliano Marco Sforza, e “The Wave” con il Dado Bargioni Quattro +) vengono inclusi nella colonna sonora della serie televisiva: “Tutto Può Succedere”, trasmessa da RaiUno, in prima serata.

Daniela Tusa è attrice di cinema, teatro e tv, formata alla Scuola del Teatro Stabile di Genova. Ha lavorato al cinema con il regista Renato De Maria, accanto a Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno nel film La prima Linea (2009); in tv nella serie Quo Vadis, Baby?, ne Il Mostro di Firenze, in Questo nostro amore, di Luca Ribuoli, nel ruolo della Prof.ssa Marta Contini. Eclettica e trasformista, il teatro rimane al centro dei suoi lavori: è stata recentemente "Arpagone" nell'Avaro di Moliere (regia di Laura Bombonato), ed ha portato in scena come regista Un leggero malessere, di Harold Pinter.

Andrea Negruzzo è pianista e compositore. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Alessandria. Ha perfezionato gli studi presso il Conservatorio di Zurigo. Studioso di musica antica, ha frequentato il corso di clavicembalo presso l’Accademia musicale europea di musica antica di Bolzano. Studia con Luis Bacalov la composizione delle colonne sonore e partecipa a quella della fiction “Tutto Può Succedere”, trasmessa da RaiUno. Partecipa ad un tour mondiale con Francesco Albertazzi (ukulele), suona il clavicembalo nell'ultimo lavoro degli Yo Yo Mundi.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21. POSTO UNICO € 8

INFOPOINT, PRENOTAZIONI e PREVENDITA: COMUNE DI GAVI  0143 642913 www.comune.gavi.al.it

VENDITA DIRETTA LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI,
Via Garibaldi.

info e prenotazioni telefonica: 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com www.teatrodellajuta.it

lunedì 20 febbraio 2017

FUORI CARTELLONE “SOTTO A CHI TOCCA”, CLASSICO DELLA COMMEDIA GENOVESE

L'Orange Festival del TEATRO DELLA JUTA prosegue la sua stagione con un FUORI CARTELLONE dedicato alla tradizione: la commedia in dialetto genovese SOTTO A CHI TOCCA, di Luigi Orengo e Gilberto Govi, una delle più famose di questo connubio (forse anche per merito della sua registrazione televisiva).

SABATO  25 FEBBRAIO, alle ore 21 la compagnia teatrale I GOBBI farà rivivere in scena – soprattutto grazie al bravo protagonista Giampaolo (Nitto) Lasagna (sorprendentemente somigliante a Govi) – la vicenda dei tre cugini genovesi Pittaluga: Bartolomeo, Gaetanino e Manuelo, alla morte dello zio Nicola, ricco emigrato in Buenos Aires, ricevono promessa di un cospicuo patrimonio in eredità. Il problema sta nel fatto che tale, imponente lascito andrà interamente a favore di chi avrà, per primo, un figlio maschio.

Il fatto sconvolge la vita di una famiglia della borghesia genovese, proponendo situazioni esilaranti che si chiudono con un classico finale a sorpresa. Tra i possibili eredi si scatena, infatti, un'improbabile competizione, poichè Bartolomeo non ha figli e in più è stato abbandonato dalla moglie, Manuelo è un vecchio scapolo, Gaetano, il più giovane, sta per farsi prete.
Questa commedia è forse la più “corale” tra quelle del repertorio di Govi; qui il personaggio di Bertomê (Govi) è uno dei tanti, personaggio tra personaggi ben definiti, ognuno con i suoi “momenti di gloria”. Il testo di Orengo venne arricchito da Govi di battute diventate storiche, che il comico genovese inserì anche in un famoso disco. 

In scena al Teatro della Juta: Giampaolo (Nitto) Lasagna, Francesco Traverso, Francesco Gatti, Pino Parmella, Francesca Piras, Lisetta Sgrò, Tina Librace, Marco (Kerry) Carrea, Luca Roatta, Sandra Toncini, Monica Odicino. La regia è di Kito Gobbi.

Lo spettacolo è inserito all'interno della stagione teatrale promossa dalla Associazione Commedia Community, con  il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia, il sostegno di Acos Energia e il contributo della Fondazione CRT.

Il Teatro della Juta fa parte del progetto CORTO CIRCUITO PIEMONTE, promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo. Anche quest'anno, inoltre, la collaborazione è estesa al Consorzio Le Botteghe di Arquata e al Distretto del Novese.

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. 
Biglietto € 10 intero, € 8 ridotto (Unitre Arquata Scrivia – Grondona, under 18, over 65).

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20
PRESSO IL TEATRO DELLA JUTA, Via Buozzi angolo Viale Marconi (zona Stazione).
(Prenotazioni telefoniche anche nei giorni precedenti ai numeri 345 0604219 – 3497823713, oppure teatrodellajuta@gmail.com). 

lunedì 13 febbraio 2017

BUONANOTTE BETTINA AL TEATRO CIVICO DI GAVI

SABATO 18 FEBBRAIO LA COMMEDIA DI GARINEI E GIOVANNINI

Dopo il successo di Un bacio a Mezzanotte, il TEATRO CIVICO DI GAVI prosegue la stagione teatrale 2016-17, promossa dal Comune di Gavi in collaborazione con due associazioni che operano sul territorio: PICCOLO TEATRO e COMMEDIA COMMUNITY/TEATRO DELLA JUTA. 

Sabato 18 febbraio la compagnia di Nizza Monferrato Spasso Carrabile porta in scena uno dei capolavori di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, BUONANOTTE BETTINA, capolavoro del 1956 che vantava tra i suoi primi interpreti Walter Chiari, Delia Scala, Paolo Panelli e Odoardo Spadaro
La Compagnia Spasso Carrabile porta in scena questo spettacolo dal 2003, mietendo ovunque successi. 
La regia è firmata da Sisi Cavalleris. 

La trama ruota attorno alla decisione della dolce e timida mogliettina di un bancario di provincia di scrivere un romanzo a sfondo erotico. Destinato a diventare un best seller, il quaderno con lo scritto viene lasciato per sbaglio su un taxì, dove sale un editore che decide di pubblicarlo. La moglie, appresa la notizia, lo confessa al marito e si reca alla casa editrice; ma da quel momento si scatenano equivoci, scenette comiche e gag, condite da tante canzoni divertenti. Questa commedia e' uno dei piu' tipici esempi del teatro di Garinei e Giovannini, semplice ma assai divertente, ambientata negli anni del boom. “Buonanotte Bettina”  venne tradotto in varie lingue e rappresentato in tutto il mondo, fino ad arrivare in tv nel 1967 quando, ad oltre dieci anni dal debutto, la Rai realizza la prima versione televisiva della commedia con la coppia Chiari-Scala. Seppur ambientato negli anni Sessanta, il testo è molto attuale e la musica di Gorni Kramer, eseguita a Gavi dal vivo dall’attore Stefano Zoanelli, accompagna tutto lo spettacolo.

In scena gli attori Marcello Bellè, Silvia Chiarle, Stefano Zoanelli, Manuela Buffalo, Riccardo Quirico, Gian Luca Giacomazzo, Massimo Fiorito, Emanuela Lacqua.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21. POSTO UNICO € 8
Prevendita e prenotazioni: COMUNE DI GAVI  0143 642913 - www.comune.gavi.al.it

VENDITA DIRETTA LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI (Via Garibaldi).

info e prenotazioni telefonica: 345 0604219 o 349 7823713
mail: teatrodellajuta@gmail.com

Programmazione a cura di: Commedia Community-Teatro della Juta e Piccolo Palco