mercoledì 27 novembre 2013

(M)EDEA - GLI STREGATTI A DANZARQUATA, CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Con (M)EDEA si conclude DANZARQUATA, la prima rassegna di TeatroDanza del Teatro della Juta, organizzata dalla Bottega d'Arte di Arquata, con il contributo della Fondazione LIVE Piemonte dal Vivo e il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia.

Il secondo - e ultimo - appuntamento con la rassegna nata per celebrare la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, porterà sul nostro palco Medea, una figura femminile molto discussa e contraddittoria. Rappresentante di un mondo non violento e matriarcale, Medea finì vittima di un mondo patriarcale, tanto da diventare il simbolo della donna preda delle sue passioni e carnefice dei suoi stessi figli.


Il tempo in cui recitano gli attori è un tempo astratto, intervallato dai suoni dell'acqua prodotti dagli attori stessi, che giocano con secchi e bacini. Uno spettacolo "acquatico" in cui l'acqua costituisce l'elemento di purificazione.
In scena 3 attori: un uomo, Giasone, e due donne, M e Merope la regina madre, che ha subito la stessa condanna di Medea: l'abbandono e la solitudine.

E' un appuntamento importante, perché sul palco del Teatro della Juta saliranno gli attori della Compagnia Teatrale Stregatti, che insieme a noi e al Barchì stanno condividendo questa appassionante avventura della Bottega d'Arte. 

Noi ci saremo, per far sentire loro quanto calore può regalare la nostra piccola Arquata, per credere una volta di più, insieme a loro, che "la Juta" è un posto nel quale si può fare teatro (e non solo) di qualità, per condividere con loro una storia emozionante, Medea, e per sostenere a modo nostro - e speriamo vostro - la lotta alla violenza contro le donne.

Inizio spettacolo ore 21, ingresso € 5. Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Teatro della Juta a partire dalle ore 20.

martedì 19 novembre 2013

DANZARQUATA: una rassegna contro la violenza sulle donne

Ormai lo avete capito: ci piace sperimentare...

La grande scommessa questa volta si chiama DANZARQUATA, una mini rassegna di due date di Teatro-Danza, con un tema importante: la violenza contro le donne.

Il 25 novembre ricorre infatti la GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE e la Bottega di Arquata vuole dare il proprio contributo presentando due spettacoli che affrontano, ognuno a modo loro, l'argomento.

Il primo appuntamento è per venerdì 22 novembre, alle ore 21, presso il Teatro della Juta, con GONZAGO'S ROSE, della Compagnia Tardito/Rendina di Torino, con le musiche di Bregovic, Prokolef, Paolo Conte, Gino D'Auri, Lola Bertran e Mina.
Un uomo sicuro, duro come la sua sedia, hombre pasionado che confonde l'Amor con la violensa, una donna offesa, prostrata, bagnata insieme alle sue rose, mujer desiderosa che subisce la violensa per un toco de Amor, vivono insieme da "100 anni" allevando rose. Incalzati da incubi travestiti da sogni e poesie annacquate, condividono una sola realtà: ballare i vecchi ricordi in abiti stanchi.

La rassegna si concluderà giovedì 28 novembre con lo spettacolo M (MEDEA) della Compagnia Teatrale Stregatti, la storia di una donna famosa per aver compiuto un atroce delitto. Ma forse Medea fu una donna scomoda, che conosceva un atroce segreto.

Per gustarvi 2 splendidi spettacoli, e per aiutarci a vincere anche questa nuova scommessa, potrete acquistare l'unico biglietto che vi permetterà di assistere con soli 10 € ad entrambi gli spettacoli, ogni mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, o nei giorni della rassegna a partire dalle ore 20, presso la biglietteria del Teatro della Juta.


Vi aspettiamo!

martedì 5 novembre 2013

TEATRO RAGAZZI, PRIMA TAPPA: LA LEGGE DELL'ONESTA'

Uno dei progetti a cui teniamo di più, come abbiamo già raccontato qui, parte mercoledì 6 novembre alle ore 9 presso l'aula magna delle Scuole Medie di Arquata, con lo spettacolo La Legge dell'Onestà della Compagnia Teatrale Gli Stregatti di Alessandria, nostri compagni di avventura nel progetto "Botteghe d'Arte" di Piemonte dal Vivo.

La storia, pensata per i bimbi dall'ultimo anno della scuola materna alle scuole elementari, racconta di un buffone di corte che si ritrova immischiato in una misteriosa storia, di cui diventa protagonista. 
Tante menzogne, usate per occultare una scomoda verità, ma la legge dell'onestà... "premia chi un cuore ce l'ha!"
Ogni avventura del buffone di corte è scandita da un'aria tratta da una famosa opera lirica italiana: "nessun dorma", "Che gelida manina" e tante altre. Una favola per imparare ad amare l'opera lirica divertendosi.

Alla fine dello spettacolo è previsto un laboratorio integrativo di TeatroArte sull'opera lirica.
Nel cast Laura Filippa e Luca Zilovich. Regia di Giusy Barone.

Come abbiamo detto più volte, tutto ciò che ruota attorno al Teatro della Juta è nato come una scommessa. Piemonte dal Vivo ha creduto alla nostra sfida, e anche loro hanno scommesso su Arquata.
Gli Stregatti scommettono ogni giorno su di noi e soprattutto sulla Compagnia del Barchì.
Non sappiamo ancora se la scommessa sarà vinta, ma se per questo primo spettacolo di Teatro Ragazzi sono stati prenotati 300 biglietti, "costringendoci" così ad organizzare una doppia data per mercoledì 6 novembre, e a programmarne un'altra per una data che comunicheremo presto, allora vuol dire che siamo sulla buona strada...