venerdì 18 dicembre 2015

COSI E' SE VI PARE! LA COMPAGNIA TEDACA' PORTA IN SCENA PIRANDELLO

Dopo la pausa natalizia, il teatro di Arquata torna in attività con un classico di Luigi Pirandello: VENERDI' 15 GENNAIO andrà in scena Così è (se vi pare), opera teatrale tratta dalla novella "La signora Frola e il signor Ponza, suo genero".
Lo strano comportamento del signor Ponza e di sua moglie, che comunica con la madre, signora Frola, solo per mezzo di bigliettini calati dalla finestra con un paniere, eccita la curiosità dei vicini. I tre personaggi vengono così,uno alla volta, a spiegare ciascuno la propria verità. Non resta che chiedere alla signora Ponza quale sia…



Personaggi a volte grotteschi, a volte surreali, altre volte quotidiani vi racconteranno una bella storia facendovi ridere e sorridere, ma soprattutto pensare attorno a colui che tanto seppe scrutare all’ interno del comportamento umano senza mai dimenticare di farlo con quella ironia, spesso maliziosa, che ha accompagnato la sua vita e le sue opere: Luigi Pirandello!

Regia: Adriano Pellegrin. Con: Maria Luisa Borghese, Claudia Cotza, Laura Cotza, Roberto Incannila, Marina Milanasso, Livio Mottura, Rita Regis, Isabel Rodriguez Ramos, Gaia Salemi, Simone Schinocca, Giulia Superti, Raffaele Tarzia.
Compagnia Teatro Tedacà, Co-produzione con Compagnia di prosa La Bizzarria.

 Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso il Teatro della Juta a partire dalle ore 20.
E' possibile prenotare anche telefonicamente al numero: 345 0604219 (Enzo Ventriglia).
Inizio spettacolo ore 21.
intero € 10, ridotto € 7 (riduzioni per Unitre Arquata Scrivia, over 65, under 18).

La stagione invernale del Teatro della Juta è patrocinata dal Comune di Arquata Scrivia e resa possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi, Arquata Scrivia (AL).

Info e prenotazioni: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713
mail: teatrodellajuta@gmail.com

lunedì 16 novembre 2015

LA LEGGENDA DELLA MAGLIA NERA AL TEATRO DELLA JUTA

Sabato 12 dicembre lo spettacolo dedicato alle imprese di Luigi Malabrocca
Interpreti Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Matteo Marsan


Uno spettacolo di narrazione dedicato alle imprese di Luigi Malabrocca, famosa “maglia nera” del ciclismo italiano del Dopoguerra. Luigi Malabrocca è nato a Tortona, negli stessi anni e nelle stesse terre di Fausto Coppi, ed era soprannominato “Il Cinese” perché aveva gli occhi un po’ a mandorla come Costante Girardengo.

Come i due Campionissimi, Malabrocca è diventato un ciclista perché aveva fame. Anche lui è stato un Campionissimo ma le sue, non erano corse normali, erano corse al contrario. Lui correva per arrivare ultimo! È stato il Campionissimo degli ultimi.
Malabrocca incarnò alla perfezione l’immagine dell’eroe perdente: ultimo nel Giro d’Italia del ’46 a quattro ore da Bartali, ultimo nel Giro del ’47 a quasi sei ore da Coppi, venne “battuto” nel ’49 solo da Carollo dopo una storica battaglia per arrivare… ultimi.

Insieme ai tre attori protagonisti, Massimo Poggio, Gualtiero Burzi e Matteo Marsan, ripercorriamo in scena le imprese di questo mito del ciclismo italiano, attraverso una carrellata di racconti suggestivi; sapori di un epoca in cui il ciclismo era davvero la nostra "Impresa storica".

Massimo Poggio si diploma attore alla Scuola del Teatro Stabile di Torino fondata da Luca Ronconi. Caratterizzandosi per l’intenso studio sul personaggio e andando spesso alla ricerca di ruoli “difficili” è ormai unanimemente considerato uno dei più grandi attori italiani della sua generazione. Si divide tra teatro, cinema e televisione, prestando il suo volto e la sua interpretazione in serie di successo tra le quali ricordiamo: Distretto di Polizia, La squadra, Carabinieri, I Liceali, Che Dio ci aiuti. Sul grande schermo tra gli altri è diretto da  Ferzan Ozpetek ne La finestra di fronte e Cuore sacro.


Gualtieri Burzi si diploma attore alla Scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Luca Ronconi sotto la direzione di Mauro Avogadro. Si specializza sul ”Metodo” di Lee Strasberg con una leggenda del teatro come Geraldine Baron, assistente di Strasberg, ed Elizabeth Kemp Direttore Artistico Associato con Ellen Burstyn dell’ Actors Studio. In teatro lavora tra gli altri con: Mauro Avogadro, Giancarlo Cobelli, Nikolaj Karpov, Stefano Messina, Antonio Sixty, Luca Ronconi e sul grande e piccolo schermo con: Claudio Bonivento, Corrado Guzzanti, Carlo Lizzani, Eros Puglielli, Michele Soavi, Maurizio Zaccaro.

Matteo Marsan lavora come attore presso il Teatro di Rifredi (FI) per poi fondare con Giuseppe Scuto lo Stanzone delle Apparizioni. Direttore artistico del Chianti Festival, collaboratore di David Riondino nell’Accademia dell’Ottava e direttore del Teatro Alfieri di Castelnuovo Berardenga, ha sviluppato da anni una profonda ricerca sull’utilizzo della voce e la capacità espressiva della narrazione teatrale.

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso il
Teatro della Juta a partire dalle ore 20. Inizio spettacolo ore 21.
intero € 10, ridotto € 7 (riduzioni per Unitre Arquata Scrivia, over 65, under 18).

La stagione invernale del Teatro della Juta è patrocinata dal Comune di Arquata Scrivia e resa possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi, Arquata Scrivia (AL). 

Info e prenotazioni: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com


lunedì 9 novembre 2015

GLI STREGATTI AL TEATRO DELLA JUTA CON “LA MASNA'”

Sabato 14 Novembre la Compagnia degli Stregatti porta la sua MASNA' anche ad Arquata Scrivia

Al MARTE en route-ORANGE FESTIVAL - rassegna di spettacoli a cura della Bottega d'Arte (Associazione Commedia Community, Compagnia Teatrale Stregatti e Compagnia del Barchì) – arriva infatti lo spettacolo tratto dal libro di Raffaella Romagnolo (Edizioni Piemme), con l'adattamento teatrale di Giusy Barone.

Che cos’è la libertà? Difficile dirlo per Emma Bonelli, che sulle colline del Monferrato piemontese nell’aprile del 1935, varca per la prima volta la soglia della casa dei Francesi, sposa al ciabattino zoppo che le hanno dato per marito. Emma ha la terza elementare. La sua dote è misera. Di bello ha solo una massa di riccioli rossi, che presto taglierà senza pietà. Però è una gran lavoratrice, ed è per questo che i Francesi l’hanno voluta come nuora.
Anche per sua figlia, Luciana, libertà non è che una parola lontana, mai sperimentata sulla pelle. Solo una volta l’ha quasi assaporata, quando le è stata offerta l’occasione di diventare sarta, ma poi il marito, la figlia, la casa, la vita hanno preso il sopravvento.
Forse solo Anna, nata negli anni Settanta, l’unica donna nella famiglia a poter proseguire gli studi, spezzerà la catena di rinuncia e sottomissione a cui ha visto piegarsi la madre e la nonna.


In un gioco di sorprendenti rivelazioni, miserie quotidiane e commoventi eroismi, La Masnà è allora anche la storia di una scelta difficile e coraggiosa: rompere l’esilio, tornare alla casa dei Francesi, sentirsi libere. Perfino di sbagliare. E smettere, finalmente, di essere masnà, bambine.


Protagoniste in scena Giusy Barone, Simona Gandini, Daniela Faletti. Regia di Gianluca Ghno’.

La stagione invernale è patrocinata dal Comune di Arquata Scrivia e resa possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso il Teatro della Juta a partire dalle ore 20.
Intero € 10, ridotto € 7 (riduzioni per Unitre Arquata Scrivia, over 65, under 18)

Teatro della Juta, Via B. Buozzi, Arquata Scrivia (AL).

Info: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com

lunedì 26 ottobre 2015

LA STAGIONE DEL TEATRO DELLA JUTA RIAPRE CON LA COMPAGNIA DEL BARCHI'

VENERDI' 6 NOVEMBRE IN SCENA "IL PENSIONATO"!
Commedia dialettale della Compagnia del Barchì

La stagione teatrale curata dalla Bottega d'Arte di Arquata (Associazione Commedia Community, Compagnia teatrale Stregatti e Compagnia del Barchì), apre con un FUORI CARTELLONE a cura della compagnia locale, dal titolo IL PENSIONATO, di Enrico Scaravelli, un classico della commedia genovese riadattato al dialetto arquatese. 

La commedia brillante racconta le difficoltà che incontra Felice, neo-pensionato con un figlio prossimo alla laurea in medicina. Per far sì che non si “annoi”, la moglie gli prepara subito del lavoro da fare. Due vicine di casa, vedove e piuttosto chiacchierone, gli affidano degli incarichi, ma non basta: arriva in casa anche la suocera con il cipiglio uso al comando. Il povero Felice vorrebbe poter ritornare al lavoro... per riposare!

Enrico Scaravelli, nato a Mantova nel 1928, ha scritto oltre quaranta testi teatrali in genovese e mantovano, vincendo numerosi premi nazionali e regionali. È stato anche autore per Tony Dallara, Bobby Solo, Betti Curtis.

La Compagnia del Barchì torna in scena con una nuova produzione dialettale dopo un'assenza di qualche tempo. Nata sulle ceneri dell'antica e gloriosa "Filodrammatica Arquatese", la compagnia continua la sua attività teatrale potendo contare sulla quasi totalità dei membri della passata associazione. Ha al suo attivo commedie brillanti – come Taxi a due piazze, Il Letto Ovale, Donne di venerdì e La Zia di Carlo – ma il fiore all’occhiello sono proprio le sue commedie dialettali, che mantengono vivo l’interesse per l’idioma arquatese. 

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso il TEATRO DELLA JUTA a partire dalle ore 20.
Posto unico € 8. 

Infoline: 345 0604219 - teatrodellajuta@gmail.com 

lunedì 5 ottobre 2015

MARTE/ORANGE 2015-16: STIAMO ARRIVANDO!

M.AR.T.(E). en route - ORANGE FESTIVAL
Un altro grande anno di spettacoli insieme! 

LA MASNÀ – Compagnia Teatrale Stregatti - 14 Novembre 2015, ore 21.00
Da “La Masnà” di Raffaella Romagnolo, ed. Piemme
La Masnà, tre generazioni di donne a confronto. Che cos’è la libertà? Difficile dirlo per Emma Bonelli, che sulle colline del Monferrato piemontese, nell’aprile del 1935, per la prima volta varca la soglia della casa dei Francesi, sposa al ciabattino zoppo che le hanno dato per marito. 
Emma ha la terza elementare. La sua dote è misera. Però è una gran lavoratrice, e per questo i Francesi, che hanno tanta terra e poche braccia, l’hanno voluta come nuora. Anche per sua figlia Luciana, libertà non è che una parola lontana, mai sperimentata sulla pelle. Solo una volta l’ha quasi assaporata, quando le è stata offerta l’occasione di diventare sarta, ma poi il marito, la figlia, la casa, la vita hanno preso il sopravvento.


Forse solo Anna, nata negli anni Settanta, l’unica donna nella famiglia a poter proseguire gli studi, spezzerà la catena di rinuncia e sottomissione a cui ha visto piegarsi la madre e la nonna. Emma, Luciana, Anna, tre donne diverse, ugualmente legate alla vecchia casa in collina, obbligate a lasciarla dai rivolgimenti della Storia e dalla durezza dei rispettivi destini. Tutte desiderose di tornarvi. E tutte, in modi diversi, masnà, bambine.





LA MAGLIA NERA – di e con Massimo Poggio - 12 Dicembre 2015, ore 21.00
Si tratta di uno spettacolo di narrazione dedicato alle imprese di Luigi Malabrocca famosa “maglia nera” del ciclismo italiano del Dopoguerra. 
Luigi Malabrocca è nato a Tortona, negli stessi anni e nelle stesse terre di Fausto Coppi. Ed era soprannominato “Il Cinese” perché aveva gli occhi un po' a mandorla come Costante Girardengo. Come i due Campionissimi, Malabrocca è diventato un ciclista perché aveva fame. Anche lui è stato un Campionissimo ma le sue, non erano corse normali, erano corse al contrario. Lui correva per arrivare ultimo. E' stato il Campionissimo degli ultimi. Malabrocca incarnò alla perfezione l'immagine dell'eroe perdente: ultimo nel Giro d’Italia del '46 a quattro ore da Bartali, ultimo nel Giro del '47 a quasi sei ore da Coppi, venne "battuto" nel '49 solo da Carollo dopo una storica battaglia per arrivare…ultimi.




COSÌ È SE VI PARE – Compagnia Teatrale Tedacà - 15 Gennaio 2016, ore 21.00. 
Lo strano comportamento del signor Ponza e di sua moglie, che comunica con la madre – signora Frola – solo per mezzo di bigliettini calati dalla finestra con un paniere, eccita la curiosità dei vicini. I tre personaggi vengono così, uno alla volta, a spiegare ciascuno la propria verità. La signora Frola sostiene che il genero proibisce alla moglie di comunicare in altro modo con lei; Ponza implora che non le diano ascolto, perché la suocera è impazzita dopo la morte della figlia che lui si sforza di farle credere viva; la signora Frola torna a insistere che il pazzo è lui, che ha mandato la moglie in manicomio con la sua gelosia. 
Non resta che chiedere alla signora Ponza quale sia la verità...


MISTERO BUFFO – con Ugo Dighero - 6 Febbraio 2016, ore 21.00
Ugo Dighero propone in teatro due grandi monologhi di Dario Fo rivisti nella sua chiave personale: “Il primo miracolo di Gesù bambino” e “La parpàja topola”.


Si tratta di due tra i brani più famosi del repertorio di Fo che uniscono un grande divertimento ad un forte contenuto, il tutto condito con la leggerezza e la poesia tipici dei racconti dell’autore italiano più rappresentato nel mondo.
Il ritmo incalzante e l’interpretazione simultanea di tutti i personaggi delle due storie, consentono a Dighero di mettere in campo tutte le sue capacità attoriali dando vita ad una galoppata teatrale che lascia senza fiato.


BELLISSIMO – Compagnia Teatrale Stregatti – 11 Marzo 2016, ore 21.00
Le donne come parlano degli uomini? Sono sicuramente più romantiche, delicate, sensibili, sognatrici e… sono esattamente come gli uomini! L’unica cosa importante è l’aspetto fisico! 
Rodolfo è un bruttissimo ma talentuosissimo studente di economia che accetta di lavorare per due spietate manager e stiliste di scarpe: Amalia (presidente della società) e Lucilla (vicepresidente dell’azienda). 
Il semplice segretario diventa il continuo bersaglio di scherno e umiliazioni giornaliere delle due. 
La sua intelligenza però continuerà a brillare ed emergere tanto da diventare indispensabile per le due socie, che si cacciano sempre in grossi guai finanziari. Il suo talento e la sua intelligenza lo rendono “Bellissimo!”, tanto che Amalia si innamorerà di lui. 
La vera bellezza è quella interiore! Sarà vero? O è forse un altro terribile e basso scherzo delle diaboliche amiche?! Quale sarà la fine di questo pericoloso e cattivo gioco delle parti?


BIGLIETTERIA:
  • intero € 10, ridotto € 7 (riduzioni per Unitre Arquata Scrivia, over 65, under 18)
  • Carnet 3 biglietti interi € 25 (anzichè € 30); carnet 3 biglietti ridotti € 18 (anzichè € 21)
  • Carnet stagione intera 5 spettacoli € 40; carnet stagione ridotto € 30 (anzichè € 35). 

BIGLIETTI E CARNET IN VENDITA NELLE SERE DI SPETTACOLO PRESSO IL TEATRO DELLA JUTA A PARTIRE DALLE ORE 20. 
Info e prenotazioni: 345 0604219 Enzo Ventriglia

martedì 8 settembre 2015

ULTIMA DATA DEL MARTE ORANGE SUMMER FESTIVAL AL TEATRO DELLA JUTA


SABATO 12 SETTEMBRE (ore 21) al Teatro della Juta di Arquata Scrivia serata di chiusura del Marte-Orange Summer Festival, rassegna teatrale e musicale curata dalla Bottega d'Arte (Associazione Commedia Community, Compagnia teatrale Stregatti e Compagnia del Barchì).

Salutiamo la fine dell’estate con “
Il servitore di due padroni” della Compagnia Teatrale Stregatti, dove al centro della commedia troviamo Truffaldino, servo di due padroni, che, per non svelare il suo inganno e per perseguire il suo unico intento - ovvero mangiare a sazietà - intreccia la storia all'inverosimile, creando solo equivoci e guai.
La commedia si apre a Venezia in casa di Pantalone de' Bisognosi, anziano mercante che sta assistendo alla promessa di matrimonio tra sua figlia, Clarice, e Silvio, figlio del Dottore Lombardi. I due sono innamorati ed è una fortuna che possano promettersi, dato che Federigo Rasponi, agiato torinese cui Clarice era destinata, è morto in una lite a causa della sorella di lui, Beatrice...
La regia dello spettacolo è di Giusy Barone. In scena Simone Guarino, Simona Gandini, Andrea Villa, David Turri, Debora Pessot, Stefania Cartasegna, Giovanni Pesce e Gianluca Ghnò.

MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL è patrocinato dal Comune di Arquata Scrivia e reso possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso il Teatro della Juta a partire dalle ore 20. Posto unico € 10, ridotto € 8. 
E' possibile prenotare telefonicamente ai numeri 345 0604219 o 349 7823713. 


Teatro della Juta, Via Bruno Buozzi, Arquata Scrivia





Info: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com
Altre info su www.teatrodellajuta.it

lunedì 20 luglio 2015

ALESSANDRO FULLIN E COMPAGNIA NUOVE FORME INSIEME PER “PICCOLE GONNE”

Venerdì 24 luglio la rassegna MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL ospita la  compagnia Nuove Forme e il comico ALESSANDRO FULLIN, che presentano il loro “infeltrimento teatrale di un classico della letteratura americana”: PICCOLE GONNE, liberamente tratto da “Little Women” di Mary Alcott.


Alessandro Fullin propone una rilettura tagliente e ironica di un libro che le nostre sorelle avevano sempre tra le mani fino agli Anni ’60. “Piccole donne” è un affresco dell’America pioniera e puritana del XIX secolo. Nelle mani di Alessandro Fullin sono state però mescolate le carte e, ovviamente, i generi, rendendo il testo un’ironica piece che coniuga Barack Obama alla Guerra di Secessione.

La storia è nota: Mrs March, una madre estremamente apprensiva, deve sistemare le sue quattro figlie con matrimoni all’altezza delle sue aspettative. Purtroppo, nessuna delle sue figlie (Mag, Jo, Amy, Beth), malgrado esse siano convinte del contrario, ha molto da offrire ad un giovanotto americano. Mrs March tuttavia non si darà per vinta e, coadiuvata dall’avara Zia March, riuscirà a confezionare bomboniere per ognuna delle sue protette.

Questo nuovo spettacolo di e con Alessandro Fullin, realizzato con la compagnia Nuove Forme, nella più schietta tradizione elisabettiana, è interpretato da soli attori uomini. Con un’unica eccezione: ma sarà proprio il pubblico che dovrà scoprire chi è l’intrusa su un palco già dominato da tanta femminilità. Scritto e diretto da Alesandro Fullin, si avvale delle coreografie di Sergio Cavallaro.
In scena con Fullin ci sono: Tiziana Catalano del duo “Le Sorelle Suburbe”, Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti e Ivan Fornaro.


Alessandro Fullin, celebre per il personaggio della Professoressa che insegna “Tuscolano”, ha partecipato a diverse trasmissioni televisive: “Comedy Lab” su Mtv, “Zelig off” su Canale 5, “Zelig Circus” su Canale 5, “Belli dentro” su Canale 5, “Nientology” su Deejay Tv, “G day” su La 7, “XLove” su Italia 1. Ha scritto e interpretato diversi testi teatrali: con Clelia Sedda “Gengis Khan ovvero il problema del Tartaro”, ha presentato: “L’auto dei comizi” (produzione Teatri di vita, 2003) e “Le serve di Goldoni” (coproduzione Teatri di vita-Biennale di Venezia, 2007), con la regia di Roberto Piana “Un delitto senza importanza: chi ha ucciso Oscar Wilde?”, “Fullin legge Fullin. spettacolo leggermente autoreferenziale”. Ha pubblicato: “Tuscolana” (Mondadori, 2005), “Come fidanzarsi con un uomo senza essere una donna” (Mondadori, 2008), “Ho molto tempo dopo di te” (Kowalski,2011), “Pomodori sull’orlo di una crisi di nervi ovvero La vera cucina gay italiana ” (Cairo, 2012), “Sissi a Miramar” (2013), “Panico Botanico” (2014), “Ritorno a Miramar” (2014).

MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL è realizzato dalla Bottega d'Arte (Associazione Commedia Community, Compagnia teatrale Stregatti e Compagnia del Barchì), patrocinato dal Comune di Arquata Scrivia e reso possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

Piazza Libertà, Arquata Scrivia. Inizio spettacoli ore 21.
Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso Piazza Libertà a partire dalle ore 20.
Posto unico € 10, ridotto € 8. 
E' possibile prenotare telefonicamente ai numeri 345 0604219 o 349 7823713.
(In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro della Juta di Via B. Buozzi, Arquata)

Info: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com





lunedì 13 luglio 2015

FEDERICA SASSAROLI E' HEIDI IN "NEANCHE LE CAPRETTE MI SALUTANO PIU'"

Venerdì 17 LUGLIO terzo appuntamento in Piazza Libertà ad Arquata Scrivia per il
MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL!


Continua la rassegna teatrale e musicale curata dalla Bottega d'Arte composta dall'Associazione Commedia Community, dalla Compagnia teatrale Stregatti e dalla Compagnia del Barchì.
La manifestazione estiva è patrocinata dal Comune di Arquata Scrivia e resa possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

In Piazza Libertà si esibirà la comica e cabarettista FEDERICA SASSAROLI, in uno spettacolo scritto a quattro mani con Massimo Brusasco dal titolo NEANCHE LE CAPRETTE MI SALUTANO PIU', che racconta le avventure della piccola HEIDI ai giorni nostri, la gioiosa bambina che un tempo correva libera e spensierata sui prati di montagna.

Ebbene, ai giorni nostri, niente è più come era una volta: il Nonno, il celebre vecchio dell'Alpe, si consola con la badante rumena, ignaro del fatto che la donna sia interessata più alla sua pensione che a lui; Clara viaggia tra una trasmissione televisiva e l'altra, portando la bandiera della sua disabilità nei talk show pomeridiani; la Sig.na Rottermeier è Ministro del Governo Merkel, ovviamente con delega all'istruzione!
In questo caos, l'unico punto fermo rimane Peter, l'eterno candido ragazzino sempre distratto, da cui Heidi vorrebbe attenzioni... ben più concrete!
La ragazzina svizzera, inoltre, è terrorizzata dall'idea di finire nel dimenticatoio, sopraffatta dai cartoni moderni, dai social network e dalle tante offerte televisive.

A riabilitare Heidi penserà appunto Federica Sassaroli, che si destreggia con disinvoltura tra le fiabe e il mondo moderno, per salvare l'innocenza della protagonista, rimasta nel cuore di molti di noi.




Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso Piazza Libertà a partire dalle ore 20.
Posto unico € 10, ridotto € 8.
E' possibile prenotare telefonicamente ai numeri 345 0604219 o 349 7823713. (In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro della Juta di Via B. Buozzi, Arquata)

Info: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com
Altre info su www.teatrodellajuta.it

La stagione estiva proseguirà VENERDI' 24 LUGLIO con lo spettacolo PICCOLE GONNE, di Alessandro Fullin (Zelig) e Compagnia Nuove Forme.

lunedì 29 giugno 2015

LA MAGIA DEL CINEMA CON I CAMERISTI DELL'ORCHESTRA CLASSICA DI ALESSANDRIA

VENERDI' 3 LUGLIO AL MARTE - ORANGE SUMMER FESTIVAL!


Secondo appuntamento in Piazza Libertà ad Arquata Scrivia per il MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL, la rassegna teatrale e musicale curata dalla Bottega d'Arte composta dall'Associazione Commedia Community, dalla Compagnia teatrale Stregatti e dalla Compagnia del Barchì.
La manifestazione estiva è patrocinata dal Comune di Arquata Scrivia e resa possibile grazie al sostegno di Acos Energia e la collaborazione della Fondazione Live Piemonte dal Vivo.

In Piazza Libertà si esibiranno i musicisti dell'ORCHESTRA CLASSICA DI ALESSANDRIA con un bellissimo omaggio alla Settima Arte dal titolo LA MAGIA DEL CINEMA.


Accompagnati dalle immagini di alcuni film, ripercorreremo le strade di capolavori come C'era una volta in America, Amarcord, Otto e mezzo,  Pinocchio,  Mary Poppins, Per un pugno di dollari, La vita è bella,  Don Camillo, Cenerentola e molti altri, celebrando musicisti come Ennio Morricone, Nino Rota, Nicola Piovani, Armando Trovajoli, Angelo Francesco Lavagnino, David Hoffman e altri ancora.

Sul palco i cameristi dell'Orchestra: Massimo Barbierato, Alessandra Dalla Barba (violini), Alessandro Buccini (viola), Luciano Girardengo (violoncello), Alessandro Paolini (contrabbasso), Giuseppe Canone (clarinetto, sax, fisarmonica) e Andrea Negruzzo (tastiere, pianoforte).


L'Orchestra classica di Alessandria è un organismo cameristico-sinfonico che svolge un ruolo preminente nella provincia di appartenenza, curando con attenzione l'offerta di iniziative musicali (tramite concerti, Festival, lezioni-concerto, manifestazioni artistiche pubbliche di diversa natura).
Grande attenzione è dedicata alla formazione orchestrale giovanile, utilizzando per lo più i migliori diplomati dei vari Conservatori italiani e stranieri. Nel corso della sua attività, l'orchestra si è avvalsa della collaborazione di Direttori e Solisti di chiara fama, quali Lya De Barberiis, Bruno Canino, Luis Bacalov, Franco Piersanti, Marcello Rota, Giuseppe Garbarino, Arturo Sacchetti, Leone Magiera, Lorenzo Castriota Skanderbeg, Paolo Ferrara, Renato Serio, Peppe Vessicchio e altri ancora, ed ha collaborato con attori come Ugo Pagliai e Paola Gassman, Paola Pitagora, Lando Buzzanca, Mario Cordova, Enrico Beruschi, Pippo Santonastaso, Lucilla Giagnoni.
In varie occasioni ha collaborato con I grandi del jazz internazionale: Richard Galliano, Dionne Warwick, Gianluigi Trovesi, Paolo Fresu, Andrea Dulbecco, Dino Piana, Gianni Coscia, Luciano Milanese, Cheryl Porter, Paola Folli, ecc.

Organizza da ormai quindici anni il Festival Internazionale A. F. Lavagnino denominato "Musica e cinema" (concerti e concorso internazionale di composizione per immagini), che vede la partecipazione di personalità illustri del mondo del cinema e della televisione. Appartiene al grande artista Emanuele Luzzati il logo dell'Orchestra Classica di Alessandria.

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo presso Piazza Libertà a partire dalle ore 20.
Posto unico € 10, ridotto € 8.
E' possibile prenotare telefonicamente ai numeri 345 0604219 o 349 7823713. (In caso di maltempo lo spettacolo si terrà al Teatro della Juta di Via B. Buozzi, Arquata)
Info: Enzo Ventriglia 345 0604219 o 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com

giovedì 11 giugno 2015

MARTE-ORANGE SUMMER FESTIVAL: STIAMO ARRIVANDO!

Dal 27 giugno in Piazza Libertà ad Arquata Scrivia in scena comicità e musica per trascorrere una estate sotto le stelle in una nuova location!

Sarà la bellissima e neo-inaugurata Piazza Libertà ad ospitare la stagione estiva del Teatro della Juta: si parte infatti con i "padroni di casa", la dialettale della Compagnia del Barchì, che andrà in scena SABATO 27 GIUGNO con la commedia U PENSCIONOU di Enrico Scaravelli.

L'opera è un classico della commedia genovese (riadattata al dialetto arquatese) e racconta le difficoltà che incontra Felice, neo-pensionato con un figlio prossimo alla laurea in medicina. Per far sì che non si “annoi”, la moglie gli prepara subito del lavoro da fare. Due vicine di casa, vedove e piuttosto chiacchierone, gli affidano degli incarichi, ma non basta: arriva in casa anche la suocera con il cipiglio uso al comando. Il povero Felice vorrebbe poter ritornare al lavoro... per riposare!
Enrico Scaravelli, nato a Mantova nel 1928, ha scritto oltre quaranta testi teatrali in genovese e mantovano, vincendo numerosi premi nazionali e regionali. È stato anche autore per Tony Dallara, Bobby Solo, Betti Curtis.




VENERDI' 3 LUGLIO l'Orchestra Classica di Alessandria rende omaggio alle grandi musiche per film e ai più prestigiosi compositori con il concerto LA MAGIA DEL CINEMA.
Uno spettacolo che unisce la musica classica alle immagini proiettate, ricreando la magia di alcuni momenti cinematografici che hanno fatto la storia. Henry Mancini, Ennio Morricone, Francesco Lavagnino, Charlie Chaplin, Nino Rota, Nicola Piovani, Luis Bacalov, sono solo alcuni dei maestri che l'Orchestra celebrerà con i suoi cameristi. La formazione sul palco vedrà protagonista il Quintetto d'archi, accompagnato da un sax soprano, un clarinetto e pianoforte.

VENERDI' 17 LUGLIO Federica Sassaroli porta in scena il suo nuovo spettacolo di cabaret, scritto col giornalista Massimo Brusasco: NEANCHE LE CAPRETTE MI SALUTANO PIU'.
Lo spettacolo racconta l'attualità in modo divertente, attraverso l'innocenza della protagonista di un cartone animato, rimasto nel cuore di molti. In questi tempi di precarietà, pare che non se la passi bene nemmeno Heidi, la gioiosa bambina che un tempo correva libera e bella sui prati di montagna, tra caprette, pecorelle e uccellini in festa.

Il nonno, il celebre vecchio dell’Alpe, si consola con la badante rumena, ignaro del fatto che la donna sia più interessata alla sua pensione che a lui; Clara porta la propria disabilità fra una trasmissione televisiva e l’altra, mentre la temibile signorina Rottermeier è ministro del Governo Merkel, con delega all’istruzione.
In questo panorama in continua evoluzione, il punto fermo rimane Peter, un eterno ragazzino distratto da troppe cose, per il rammarico di Heidi che desiderebbe, da lui, attenzioni… concrete.
La concorrenza dei cartoni animati giapponesi e dei social network e l’invasione di offerte televisive sono ulteriori preoccupazioni per la ragazzina, che teme di finire nel dimenticatoio!






VENERDI' 24 LUGLIO il comico di Zelig Alessandro Fullin e la Compagnia Nuove Forme portano in scena il divertente PICCOLE GONNE. Liberamente tratto da “Little women” di Mary Alcott, Fullin propone una rilettura tagliante e ironica di un affresco dell’America pioniera e puritana del XIX secolo in chiave contemporanea, che mescola con ironia la Guerra di Secessione con Barack Obama.
Lo spettacolo, nella più schietta tradizione elisabettiana, sarà interpretato da soli attori uomini. Con un’unica eccezione: ma sarà proprio il pubblico che dovrà scoprire chi è l’intrusa su un palco in cui nessuno lascerà nulla di intentato per esprimere la propria femminilità.


La storia è nota: Mrs March, un madre estremamente apprensiva, deve sistemare le sue quattro figlie con matrimoni all’altezza delle sue aspettative. Purtroppo, nessuna delle sue figlie (Mag, Jo, Amy, Beth), ha molto da offrire ai loro corteggiatori: poche qualità unite ad un aspetto stucchevole. Mrs March tuttavia non si darà per vinta e coadiuvata dall’avara Zia March riuscirà a portare all’altare ognuna delle sue protette.
Alessandro Fullin è un attore comico noto a livello nazionale, soprattutto per la sua partecipazione a trasmissioni come Zelig Off e Zelig Circus su Canale 5. Ha preso parte inoltre ad altri programmi, come Comedy Lab su Mtv, Belli dentro su Canale 5, Nientology su Deejay Tv, G day su La 7, XLove su Italia 1.

Chiude infine la stagione SABATO 12 SETTEMBRE il SERVITORE DI DUE PADRONI (Arlecchino). La formazione giovanile della Compagnia Stregatti di Alessandria rivisita il classico di Carlo Goldoni, meglio conosciuto come "Arlecchino servitore di due padroni".
L'opera, strettamente legata alla Commedia dell'Arte, ha come protagonista Truffaldino, servo di due padroni, che, per non svelare il suo inganno e per perseguire il suo unico intento, ovvero mangiare a sazietà, intreccia la storia all'inverosimile, creando solo equivoci e guai.

"Il servitore di due padroni" è un'opera ironica e divertente che intreccia le vicende di diversi protagonisti, tutti abilmente manovrati da Truffaldino eccetto Beatrice, donna intraprendente e coraggiosa, personaggio che riflette la concezione goldoniana e illuminista della donna, in un secolo di grandi cambiamenti come il settecento.

Vi aspettiamo dunque in PIAZZA LIBERTA' alle ore 21, Arquata Scrivia.

Biglietti in vendita la sera stessa dello spettacolo a partire dalle ore 20.



Info e prenotazioni telefoniche: Enzo Ventriglia 345 0604219 o
Cristina Storaro 349 7823713 - mail: teatrodellajuta@gmail.com


giovedì 14 maggio 2015

THE BUDDY BOLDEN LEGACY BAND CHIUDE LA STAGIONE INVERNALE ALLA JUTA!

Si chiude Sabato 23 maggio la stagione invernale del Teatro della Juta di Arquata Scrivia, in attesa degli appuntamenti estivi all'aperto!

The BUDDY BOLDEN LEGACY BAND presenta al pubblico un originale concerto- reading dedicato al leggendario primo re di New Orleans, al secolo Buddy Bolden, l’uomo che è accreditato come l’inventore dell’hot blues, e di quella musica che verrà chiamata jazz.

Il quartetto di musicisti genovesi, capitanato da Alberto Malnati, con l'ausilio della bravissima attrice e cabarettista Federica Sassaroli, intraprende un viaggio a ritroso nel tempo esplorando la musica dei primissimi anni del 900, quando tra blues, ragtime, ballate europee, canzonette dei Mistrels e da bordello, spirituals, nasceva il jazz di New Orleans. Il fascino della figura di Bolden, oltre ad aver ispirato romanzieri e cineasti, ha portato Malnati a scrivere un breve monologo nel quale la figura evanescente (forse il suo fantasma?) di un Bolden dimenticato e isolato nel manicomio di Jackson in Lousiana, si racconta dialogando con le voci nella sua testa.

Molti musicisti nella storia della musica afroamericana (sia jazz che blues) “vantano” biografie “avventurose e romanzesche”, natali oscuri e disagiati nei ghetti delle grandi metropoli industriali o storie di sudore, fatica e discriminazione, ma nessuno di essi può competere con la figura mitica e leggendaria del primo King di New Orleans, Charles Buddy Bolden (1877-1931), considerato il primo musicista che iniziò ad improvvisare nell'ambito di un contesto di esecutivo di gruppo. A questa sua consuetudine - e a quella di mescolare le sonorità dei blues più neri - si fa risalire la transizione del ragtime verso il genere che in seguito venne riconosciuto come Jazz.


La sua vita è ammantata di leggenda, a lui vengono attribuiti i mestiere più disparati, così come imprese non del tutto legali (giornalista, barbiere, contrabbandiere). Bolden venne internato definitivamente in manicomio per “sindrome dissociativa” (schizofrenia), dove trascorse rinchiuso gran parte della sua vita, probabilmente aggravata dalla sua propensione allo smodato consumo di alcol.
Virtuoso di cornetta, (tromba in do), i musicisti di New Orleans lo riconoscono come il miglior trombettista del periodo e come l’inventore del genere hot blues, tuttavia Bolden non ha mai inciso o registrato la sua musica.

Il quartetto base della Buddy Bolden Legacy Band (formato da Malnati, Cattaneo, Colombo e Guazzo, musicisti di grande esperienza, maturata al fianco di grandi jazzmen statunitensi ed europei) si avvale spesso della collaborazione del fuoriclasse New Yorkese Robert Lopez (già percussionista di Brandford Marsalis). Un’attenta ricerca storica, oltre che musicologica, da parte di Malnati (direttore artistico) rende la performance del gruppo un piacevole percorso alla ricerca di luoghi, personaggi e storie, un viaggio su un’ipotetico Steam Boat lungo le sponde del Mississipi alla ricerca delle radici del jazz.

La formazione è dunque così composta: Alberto Malnati: contrabbasso e voce; Stefano Guazzo: sassofono soprano e clarinetto; Roberto Colombo: chitarra; Fabrizio Cattaneo: tromba; Robert Lopez (USA): drums; Federica Sassaroli: Reading

Biglietti in prevendita presso Ass. Commedia Community, Piazza San Rocco 3, Arquata Scrivia, o la stessa sera degli spettacoli a partire dalle ore 20.
Ingresso € 8 intero, € 6 ridotto.
Per prenotazioni telefonare al n. 345 0604219 oppure mandare una mail a teatrodellajuta@gmail.com.

Gli appuntamenti dell'ORANGE OFF sono realizzati a cura dell'Ass. Commedia Community, in collaborazione con la Compagnia del Barchì e con la Compagnia Stregatti, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia. Collaborano Le Botteghe di Arquata e il Distretto del Novese. 

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia.
Maggiori info: ufficio stampa: Enzo Ventriglia: Mob.: 345 0604219,
Cristina Storaro 349  7823713; teatrodellajuta@gmail.com; Pag. Facebook Teatro della Juta.




lunedì 27 aprile 2015

Il 9 maggio Orange Off è blues con Paolo Bonfanti

Aspettando il nuovo cd dal vivo "Back Home Alive", ascoltiamo i brani più belli di Paolo Bonfanti

Una grande serata dedicata al blues al Teatro della Juta con Paolo Bonfanti che, in attesa del suo ultimo lavoro discografico BACK HOME ALIVE, ci fa ripercorre i brani più belli della sua carriera ultratrentennale, in versione acustica.

Classe 1960, genovese, mancino, Bonfanti inizia a suonare la chitarra nel 1975, dopo studi classici di pianoforte. E’ laureato al DAMS di Bologna con una tesi sul Blues. E' stato front man dei BIG FAT MAMA, una delle più importanti rock-blues bands italiane, con cui incide tre LP.
Suona in tutti i principali festival della penisola e apre i concerti di alcune leggende del blues e del rock (tra cui Los Lobos, Stevie Ray Vaughan, Johnny Winter, Pogues). Ha all'attivo moltissimi cd, vanta collaborazioni con alcuni tra i migliori musicisti rock-blues come Roy Rogers (produttore di J. Lee Hooker) e John Popper (armonica dei Blues Traveler), nonchè con Fabio Treves e Beppe Gambetta, Franz Di Cioccio, Lucio Fabbri (PFM).


Una vera leggenda del blues, per la prima volta al Teatro della Juta!

Biglietti in prevendita presso Ass. Commedia Community, Piazza San Rocco 3, Arquata Scrivia, o la stessa sera degli spettacoli a partire dalle ore 20. Concerto Paolo Bonfanti € 10 posto unico.

Gli appuntamenti dell'ORANGE OFF sono realizzati a cura dell'Ass.Commedia Community, in collaborazione con la Compagnia del Barchì e con la Compagnia Stregatti, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia. Collaborano Le Botteghe di Arquata e il Distretto del Novese.


Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia.
Ufficio stampa: Enzo Ventriglia:
Mob.: 345 0604219,
Cristina Storaro 349  7823713; teatrodellajuta@gmail.com; Pag. Facebook Teatro della Juta.

giovedì 16 aprile 2015

ORANGE OFF: SI PARTE CON IL TEATRO MAGIA!

Hanussen Kabarett racconta la vera storia del mago di Hitler!  Sabato 18 aprile Teatro magia con Andrea Antonuccio 



Primo appuntamento fuori cartellone al Teatro della Juta di Arquata Scrivia: la rassegna ORANGE OFF apre con la storia avvincente di Erik Jan Hanussen, il “mago di Hitler”, suo confidente, maestro e, infine, vittima sacrificale.

Hanussen era una celebrità nella Germania della Repubblica di Weimar, capace di suscitare l'interesse di personalità come Sigmund Freud, Thomas Mann e, appunto, Adolf Hitler. La sua storia può essere considerata come una parabola sul potere, quel mostro che conquista l’uomo, lo gratifica con impensabili onori e poi, altrettanto repentinamente, se ne libera quando diventa inutile o pericoloso.

In un avvincente gioco di rimandi tra magia e inganno, l'autore mette insieme le sue passioni, Magia, Storia e Teatro.


Ricco di invenzioni magiche e surreali, questa particolare pièce de théâtre diverte e commuove allo stesso tempo, aprendo nello scenario del teatro contemporaneo una strada nuova e originale: il “TeatroMagia”.

Andrea Antonuccio, dopo la laurea in Scienze Politiche, entra nel mondo del marketing e della comunicazione, lavorando per diverse grandi aziende. Presto però le sue vere passioni, la magia e l'intrattenimento soprattutto per bambini, prenderanno il sopravvento. Andrea lascia allora senza rimpianti il suo lavoro, per dedicarsi a tempo pieno allo spettacolo e alla magia.
Nel 1991 debutta su Canale 5 nel programma "Estate 5", e partecipa a numerose altre trasmissioni su RAI 1, Alice TV, Odeon TV, registrando inoltre un grande successo in diversi eventi live in giro per l'Italia, tra cui la Notte Bianca di Milano e Golosaria di Torino.

Gli altri appuntamenti con la rassegna Orange Off saranno sabato 9 maggio con il concerto acustico di PAOLO BONFANTI e sabato 23 maggio con il concerto/reading della BUDDY BOLDEN LEGACY BAND feat. FEDERICA SASSAROLI.

Biglietti in prevendita presso Ass. Commedia Community, Piazza San Rocco 3, Arquata Scrivia, o la stessa sera dello spettacolo a partire dalle ore 20.

Ingresso € 8 intero, € 6 ridotto. Inizio spettacolo ore 21.

Gli appuntamenti dell'ORANGE OFF sono realizzati a cura dell'Ass. Commedia Community, in collaborazione con la Compagnia del Barchì e con la Compagnia Stregatti, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia. Collaborano Le Botteghe di Arquata e il Distretto del Novese.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia. 
Ufficio stampa: Enzo Ventriglia 345 0604219 - Cristina Storaro 349 7823713
teatrodellajuta@gmail.com Pag. Facebook Teatro della Juta.

martedì 24 marzo 2015

ORANGE OFF: tre spettacoli fuori cartellone tra aprile e maggio!

Teatro magia, il blues di Paolo Bonfanti e un "concerto-reading" jazz/blues per completare la stagione

Iniziano le prevendite degli spettacoli fuori cartellone al Teatro della Juta di Arquata Scrivia: la rassegna ORANGE OFF ospita infatti uno spettacolo di teatro magia e due concerti, il primo di Paolo Bonfanti e il secondo della Buddy Bolden Legacy Band, con il loro concerto-reading jazz/blues.

SABATO 18  aprile ANDREA ANTONUCCIO presenta il suo spettacolo di teatro-magia dal titolo HANUSSEN KABARETT. Erik Jan Hanussen era il “mago di Hitler”, suo confidente, maestro e, infine, vittima sacrificale. Hanussen era una celebrità nella Germania della Repubblica di Weimar, capace di suscitare l'interesse di personalità come Sigmund Freud, Thomas Mann e, appunto, Adolf Hitler.


La sua storia può essere considerata come una parabola sul potere, quel mostro che conquista l’uomo, lo gratifica con impensabili onori e poi, altrettanto repentinamente, se ne libera quando diventa inutile o pericoloso. In un avvincente gioco di rimandi tra magia e inganno, l'autore mette insieme le sue passioni, Magia, Storia e Teatro.
Ricco di invenzioni magiche e surreali, questa particolare pièce de théâtre diverte e commuove allo stesso tempo, aprendo nello scenario del teatro contemporaneo una strada nuova e originale: il “TeatroMagia”.






SABATO 9 maggio PAOLO BONFANTI presenta il suo ultimo lavoro discografico, BACK HOME ALIVE, che ripercorre una carriera ultratrentennale, in versione acustica. Classe 1960, genovese, mancino, Bonfanti inizia a suonare la chitarra nel 1975, dopo studi classici di pianoforte.

E’ laureato al DAMS di Bologna con una tesi sul Blues. E' stato front man dei BIG FAT MAMA, una delle più importanti rock-blues bands italiane, con cui incide tre LP. Suona in tutti i principali festival della penisola e apre i concerti di alcune leggende del blues e del rock (tra cui Los Lobos, Stevie Ray Vaughan, Johnny Winter, Pogues). Ha all'attivo moltissimi cd, vanta collaborazioni con alcuni tra i migliori musicisti rock-blues come Roy Rogers (produttore di J. Lee Hooker) e John Popper (armonica dei Blues Traveler), nonchè con Fabio Treves e Beppe Gambetta, Franz Di Cioccio, Lucio Fabbri (PFM).
Una vera leggenda del blues, per la prima volta ad Arquata Scrivia!



SABATO 23 maggio THE BUDDY BOLDEN LEGACY BAND ripercorrono con un concerto/reading un viaggio nel tempo sulle tracce del leggendario primo re di New Orleans, al secolo Buddy Bolden, l’uomo che è accreditato come l’inventore dell’hot blues, e di quella musica che verrà chiamata jazz. Il quartetto di musicisti genovesi (tra i più accreditati per carriera tra i musicisti liguri) compie un’esplorazione nella musica dei primissimi anni del 900, quando tra blues, ragtime, ballate europee e spirituals nasceva il jazz di New Orleans.

Fanno parte del gruppo Alberto Malnati, contrabbasso e voce, Stefano Guazzo, sassofono soprano e clarinetto, Roberto Colombo, chitarra, Fabrizio Cattaneo, tromba, Robert Lopez (Usa), drums.
Una grande performance, un piacevole percorso alla ricerca di luoghi, personaggi e storie, un viaggio su un’ipotetico Steam boat lungo le sponde del Mississipi alla ricerca delle radici del jazz.





Biglietti in prevendita presso Ass. Commedia Community, Piazza San Rocco 3, Arquata Scrivia, o la stessa sera degli spettacoli a partire dalle ore 21.
Ingresso € 8 intero, € 6 ridotto. Concerto Paolo Bonfanti € 10 posto unico.

Gli appuntamenti dell'ORANGE OFF sono realizzati a cura dell'Ass. Commedia Community, in collaborazione con la Compagnia del Barchì e con la Compagnia Stregatti, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia. Collaborano Le Botteghe di Arquata e il Distretto del Novese.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia.
Maggiori info: Enzo Ventriglia: Mob.: 345 0604219, Cristina Storaro 349  7823713; teatrodellajuta@gmail.com; Pag. Facebook Teatro della Juta.




lunedì 9 marzo 2015

WEEKEND A TEATRO: GLI APPUNTAMENTI RADDOPPIANO!

Sabato 21 marzo (ore 21) e domenica 22 (ore 16) due spettacoli per un weekend all'insegna del grande teatro!
Sabato sera si ripercorrono le strade dello scrittore Beppe Fenoglio, con LETTERE DAL PARENTADO, liberamente tratto da "Ma il mio amore è Paco", portato in scena dalla compagnia Masca in Langa.

Ambientato nelle Langhe, lo spettacolo racconta la lunga notte di un uomo che, per trovare i soldi per scappare con la sua giovane amante, gioca d’azzardo perdendo tutto. Giunto all'alba dovrà poi confrontarsi con la moglie, che lo aspetta a casa ignara. In scena Fabrizio Pagella (alle parole) e Luca Olivieri (alle musiche).

Fenoglio è considerato tra i massimi rappresentanti del realismo, per quella sua particolare ironia e il singolare distacco con cui raccontò l’esperienza umana.





Domenica  pomeriggio la compagnia Stregatti  porta in scena un divertente classico di Georges Feydeau, IL GATTO IN TASCA. 
Il signor Pacarel, l'inventore dello zucchero per diabetici, vuole investire il suo denaro nel debutto della figlia, come autrice d’opera addirittura all’Opèra di Parigi. Per far ciò escogita uno stratagemma: metterà sotto contratto un tenore molto bravo, ‘cedendolo’ poi al teatro solo se verrà messa in scena l’opera scritta dalla fanciulla. Quando però a casa Pacarel arriva un giovane di bell’aspetto,  il padrone crede sia il famoso cantante. Ma non è così....

Commedia del 1888,  «Chat en poche» è una delle prime di Georges Feydeau, e ritrae una società di bugiardi, avidi, presuntuosi, furbi, incapaci di ascoltare il prossimo. Il tutto è tessuto tra arguti giochi di parole. L' ambiguità, i doppi sensi, sono le sfumature di questa «partitura per ridere» con morale finale: mai comprare nulla «a scatola chiusa», traduzione del modo di dire del titolo.

Sabato 21 marzo: intero € 8, ridotto € 6
Domenica 22: prezzo unico € 6.
SPECIALE WEEKEND: entrambi gli spettacoli € 10!
Ti aspettiamo a Teatro!

infoline: 345 0604219





martedì 24 febbraio 2015

DOMENICA 1 MARZO UN OMAGGIO ALL'ARTE DEL TEATRO!

La Compagnia Teatro Lieve in scena con "Improvvisazioni di un attore che legge" alle ore 18 e poi aperitivo con la Bottega d'Arte!

Secondo appuntamento pomeridiano per il festival MARTE-ORANGE, a cura dell'Associazione Commedia Community, della Compagnia Stregatti e della Compagnia del Barchì, che insieme formano la Bottega d'Arte di Arquata.

Il sottotitolo dello spettacolo della compagnia Teatro Lieve è già “un'appassionata dichiarazione d'amore verso il teatro”: e proprio questo sarà lo spirito di Giovanni Mongiano, attore protagonista e autore dello spettacolo che andrà in scena DOMENICA 1 MARZO al Teatro della Juta di Arquata Scrivia.

IMPROVVISAZIONI DI UN ATTORE CHE LEGGE racchiude in sé mille interpretazioni possibili:  racconta le esilaranti e tragicomiche vicende di Matteo Sinagra, sfortunato attore della compagnia di giro del "commendatore" Ermete Zacconi, il più grande capocomico nell'Italia del primo Novecento (così almeno Lui dice...). La vita di palcoscenico, dura, romantica, almeno agli occhi degli estranei, ma piena di grotteschi imprevisti, di speranze sempre deluse e umiliazioni cocenti, ma da cui è impossibile separarsi.

Un esercizio di equilibrismo, sul filo ora dell'ironia, ora di una perfida comicità, tra improvvisazioni fulminanti (siamo tutti figli della Commedia dell'Arte!), vezzi deprecabili, provocazioni musicali, suggeritori sprovveduti, tecnici distratti e pipistrelli minacciosi. E poi una garbata ma inesorabile incursione nel mondo di Shakespeare, insoddisfatto se alla fine delle sue tragedie i personaggi non sono morti tutti, e una strizzatina d'occhio al grande Pirandello, il maestro indiscusso del teatro di quegli anni per la disperazione di capocomici e attori, più a loro agio con il vaudeville alla francese o il drammone a fosche tinte.

Giovanni Mongiano ci offre un'interpretazione sorniona, in certi momenti smarrita e stralunata alla Buster Keaton, in altri ritmicamente irrefrenabile e incontenibile, in un susseguirsi di gag, confessioni inconfessabili, immedesimazioni sarcasticamente rubate al Teatro D'Arte di Mosca, incidenti inaspettati, e un finale sorprendente, del tutto imprevedibile che lascia un segno profondo.




Al termine dello spettacolo seguirà un aperitivo con la compagnia, offerto agli spettatori della Juta dalla Bottega d'Arte di Arquata.

La stagione è resa possibile grazie alla collaborazione con la Fondazione Live Piemonte dal Vivo, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia.

Collaborano alla Stagione il Consorzio Le Botteghe di Arquata  e Il Distretto del Novese.
Biglietto intero € 6, posto unico. INIZIO SPETTACOLO ORE 18.
Prossimo appuntamento domenicale il 22 marzo 2015 con “Il Gatto in tasca” della Compagnia Stregatti.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia. 
Ufficio stampa: Enzo Ventriglia: Mob.: 345 0604219, Cristina Storaro 349  7823713; teatrodellajuta@gmail.com; teatrostregatti@gmail.com Pag. Facebook Teatro della Juta.



martedì 10 febbraio 2015

SABATO 21 FEBBRAIO IN SCENA "PRE-OCCUPATI!"

Sabato 21 febbraio al Teatro della Juta di Arquata Scrivia si sorride e si riflette con lo spettacolo della Compagnia torinese Macapà, PRE-OCCUPATI, che racconta con cinico umorismo la situazione attuale di chi è alla disperata ricerca di un lavoro.

Lo spettacolo fa parte della rassegna M.AR.T.(E)-ORANGE 2014/2015, stagione teatrale organizzata dalla Compagnia Teatrale Stregatti e dall’Associazione Commedia Community, con la collaborazione della Compagnia del Barchì, con il patrocinio del Comune di Arquata, e con il  sostegno della Fondazione Live Piemonte dal Vivo e di Acos Energia.

l progetto “Pre-Occupati” nasce da un'urgenza. L'urgenza di comunicare una situazione storica, in cui la parola storia assume due significati: la Storia, la situazione d'oggi in Italia, e la storia, come quella di due ragazze poco più che ventenni, che devono sopravvivere ed imparare a vivere.



In scena due protagoniste: Luisa, in cerca dell'amore, sbatte la testa nelle storie più improbabili; Mariangela, sogna di diventare ciò che non è. Al tutto fanno capolino due madri dall'animo grottesco, che non perdono occasione di imporre una visione del mondo vittima dell'era dell'immagine. Le protagoniste tra alti e bassi si ritrovano a partecipare ad un casting per un programma surreale (o forse no?): “Casting ConCluedo, caccia al lavoro misterioso”, un reality show televisivo che segue i giovani nella loro ricerca del lavoro, filmando e documentando i vari insuccessi che si sommano anno dopo anno. Il casting pone le due ragazze davanti ad un bivio: accettare la situazione sociale che propina una visione del futuro grigia, o rischiare di battere la testa provando ad inseguire i propri sogni?

Il tema dello spettacolo sceglie di utilizzare una drammaturgia tragicomica dai ritmi serrati e televisivi, che permette allo spettatore di ridere delle situazioni paradossali in cui finiscono le due protagoniste, lasciando nel pubblico un sorriso amaro.

Il nome della compagnia, Macapà, richiama il sacco dei vestiti usati: il principio è quello di raccogliere gli abiti dismessi per passarli ad un amico, il quale prenderà dal sacco ciò che più gli piace e vi metterà dentro quello che non usa più, passandolo a sua volta ad un altro... Anche gli attori della compagnia mettono nel sacco le proprie abilità e competenze; ognuno infatti proviene da formazioni diverse, che si trasformano e mescolano tra loro per produrre qualcosa di nuovo, realizzando percorsi che viaggiano tra un linguaggio artistico e l'altro, con grande libertà.

La stagione teatrale della Juta 2014/15 è realizzata in collaborazione con il Consorzio LE BOTTEGHE DI ARQUATA e IL DISTRETTO DEL NOVESE.

BIGLIETTI: Biglietto intero € 8, ridotto € 6.

CARNET DA TRE SPETTACOLI: intero € 20, ridotto € 15.
I carnet sono in vendita presso i punti vendita che hanno aderito all'iniziativa “Le Botteghe di Arquata”. In questi punti vendita, con ogni carnet si avrà diritto ad un biglietto ridotto per gli altri spettacoli del sabato sera. Altre info su www.teatrodellajuta.it.

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia. Spettacoli serali ore 21.

Ufficio stampa: Enzo Ventriglia: Mob.: 345 0604219, Cristina Storaro 349  7823713;
teatrodellajuta@gmail.com; teatrostregatti@gmail.com
Pag. Facebook Teatro Della Juta

lunedì 26 gennaio 2015

DOMENICA AL TEATRO DELLA JUTA! Il 1 febbraio il primo appuntamento

DOMENICA 1 FEBBRAIO ARRIVA AD ARQUATA SCRIVIA “L'UOMO PERFETTO” DELLA COMPAGNIA STREGATTI!
Primo appuntamento al Teatro della Juta con le DOMENICHE A TEATRO, spettacolo e tè pomeridiano a cura dell'Associazione Commedia Community, della Compagnia Stregatti e della Compagnia del Barchì, che insieme formano la Bottega d'Arte di Arquata.

Apre questa serie di appuntamenti la commedia “surreale realissima” dal titolo L'UOMO PERFETTO, portata in scena dalla Compagnia Stregatti. Il testo è di Giusy Barone, la regia di Gianluca Ghnò; in scena Giusy Barone, Simone Mussi e Greta Pavese.



L'uomo perfetto tratta il tema dell’amore e di questa società così piena di contraddizioni, dove i sentimenti e le relazioni con gli altri sono disfunzionali e talmente buffe da risultare perfette!
Giuly un pomeriggio al bar incontra Marc: come per magia si ritrova “fidanzata” con lui. Marc è bello, giovane e anche ricco….è l’uomo perfetto?

Marc nasconde però qualcosa: una ex fidanzata pazza e una madre invadente e molte altre manie...
Dicono che L’amore sia difficile? L’amore non è difficile l’amore è una maledizione!

Al termine dello spettacolo seguirà un tè con la compagnia, offerto agli spettatori della Juta da Oliva Fruit, uno degli sponsor della stagione.
La stagione è resa possibile grazie alla collaborazione con la Fondazione Live Piemonte dal Vivo, il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia e il sostegno di Acos Energia.

Collaborano alla Stagione il Consorzio LE BOTTEGHE DI ARQUATA e IL DISTRETTO DEL NOVESE.

Biglietto intero € 6, posto unico. 

Gli altri appuntamenti domenicali sono previsti per il 1 marzo e il 22 marzo 2015, ore 16. 

Teatro della Juta, Via B. Buozzi Arquata Scrivia. 
Maggiori info: Ufficio stampa: Enzo Ventriglia: Mob.: 345 0604219, Cristina Storaro 349  7823713; teatrodellajuta@gmail.com; teatrostregatti@gmail.com
Pag. Facebook Teatro della Juta



venerdì 23 gennaio 2015

TEATRO SCUOLA ARQUATA - la stagione di Teatro per ragazzi del Teatro della Juta

Dopo la stagione di rodaggio dello scorso anno - esperimento più che riuscito - torna la stagione Teatro Ragazzi del Teatro della Juta.
Per la prima edizione le compagnie protagoniste degli spettacoli, hanno raggiunto i ragazzi nell'aula magna delle scuole medie di Arquata, questa volta invece saranno i giovani spettatori, e chissà, per qualcuno di loro potrebbe essere la prima volta, a varcare le porte del teatro.

Sì, ci tenevamo in particolar modo ad accogliere i ragazzi delle scuole nella nostra sala, perché crediamo che "vivere" uno spettacolo, vada oltre l'ora di esibizione degli attori, ma che sia importante, soprattutto per dei bambini delle scuole materne, elementari e medie, partecipare ad una vera e propria esperienza.
Chi non vorrebbe tornare bambino e rivivere l'entusiasmo della fuga dalla routine della scuola? Alzarsi dai banchi, salire sullo scuolabus giallo, zaino con merenda in spalla, sedersi su quei comodi sedili così grandi per dei bambini, attendere che si spengano le luci e partire per un viaggio che porta in luoghi sempre diversi e sempre magici?

Per questo, la seconda edizione della rassegna TEATRO SCUOLA ARQUATA, l'abbiamo voluta portare alla Juta, grazie alla solita collaborazione con la Fondazione LIVE Piemonte dal Vivo e con il Comune di Arquata.
Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 10, l'ingresso è aperto agli spettatori di tutte le età, il biglietto è di € 5, posto unico.

Questi gli spettacoli in programma:

Martedì 27 gennaio:
MARIONETTE CHE PASSIONE - Carlo Colla & Figli
Il primo spettacolo è un vero e proprio evento. La Compagnia Marionettistica Colla e Figli è una delle più conosciute compagnie del mondo, attiva da quasi tre secoli.
I loro spettacoli sono apprezzati in tutto il mondo da un pubblico di adulti e giovani, in occasione delle più importanti manifestazione nazionali ed internazionali.
I Colla porteranno alla Juta uno spettacolo/lezione che ci farà scoprire come nascono le marionette, la loro storia, e i loro segreti.
Lo spettacolo è adatto al secondo ciclo della scuola primaria e alla secondaria di primo grado.

Martedì 10 febbraio:
QUANDO NOTTE ILLUMIONAVA - Teatro delle Selve
da una fiaba di Guido Gozzano
Dalla raccolta "I tre talismani" è tratta la storia di Prataiolo, un ragazzo trasognato e povero, alle prese con tre oggetti dai poteri miracolosi: la camicia, il bastone e il flauto.
Attori, pupazzi e burattini animeranno la storia.
Spettacolo adatto all'ultimo anno della scuola materna e al primo ciclo della scuola primaria.

Martedì 3 marzo:
BOCCONI DI FAVOLE - La Barca dei Soli

Cosa accade quando un buffoncello esce dalla sua scatola variopinta e comincia a pronunciare formule magiche? Prendono vita i personaggi più colorati e divertenti che si possono immaginare: la furba volpe dell'omino di pan di zenzero, lo smemorato dottor Klaudikus che cerca di ricordare la fiaba di Cenerentola, la perfida Regina Grimilde ossessionata dalla bellezza di Biancaneve...
Spettacolo adatto all'ultimo anno della scuola materna e al primo ciclo della scuola primaria.

Martedì 14 aprile:
LUCI ED OMBRE - Compagnia Teatrale Stregatti

Una favola racconta di un imperatore che amava tanto la sua bella imperatrice, ma un giorno...
Il mito di fondazione del teatro d'ombra viene portato in scena attraverso l'uso del corpo, della voce e delle ombre create dalla luce. In un gioco di suoni e luci ascolteremo questa favola universale.
Spettacolo adatto alla scuola materna.

Per informazioni e prenotazioni: 333 2879273