mercoledì 22 novembre 2017

SALARIO. DALLA RADIO AL PALCO DELLA JUTA

L'Orange Festival 2017-18 continua con un altro nome importante: l’attore alessandrino Gualtiero Burzi debutterà il  1° dicembre alle ore 21 al Teatro della Juta di Arquata Scrivia con SALARIO, spettacolo scritto con Mauro Pescio, tratto da un monologo radiofonico per la RAI.
E' una storia di frontiere, di pregiudizi e di sfruttamento ambientata a fine Ottocento, ma più che mai attuale per la tematica trattata: la xenofobia. Le musiche sono di Gianni Coscia

Ogni anno, tra agosto e settembre, al momento della raccolta del sale ad Aigues-Mortes, in una cittadina della Linguadoca-Rossiglione (Francia) affluivano migliaia di lavoratori italiani richiamati dalla speranza di trovare un lavoro stagionale, nonostante i rapporti tra Italiani e Francesi fossero tesi.
Nell'agosto del 1893 un conflitto tra operai francesi e italiani impiegati nelle saline di Peccais si trasformò in un vero e proprio eccidio: undici morti e più di centocinquanta feriti tra gli italiani. La tensione che ne seguì fece sfiorare la guerra tra i due Paesi.
Purtroppo è una storia più̀ che mai attuale e balza subito agli occhi la somiglianza con l'Italia di oggi: i piemontesi nelle saline di Aigues-Mortes sono come gli extracomunitari in alcune fabbriche italiane del Nord-Est o nei campi di pomodori della Campania. Giovani uomini che soprattutto in questo momento storico compiono un viaggio doloroso, lontano dalla propria famiglia e dalla propria casa per assicurarsi un futuro migliore.

Per informazioni e prenotazioni: 3450604219 o teatrodellajuta@gmail.com.


Gualtiero Burzi si diploma nel 2000 presso la Scuola Triennale per Attori del Teatro Stabile di Torino, fondata da Luca Ronconi. Lavora in teatro, diretto da importanti registi tra i quali Luca Ronconi, Giancarlo Cobelli, Franco Però, Mauro Avogadro, Antonio Sixty ,Veronica Cruciani. Lavora in film per la TV e in molte serie televisive (come la recente “1992” di e con Stefano Accorsi, e “1993”, “Don Matteo 11”) e con registi come Michele Soavi, Carlo Lizzani, Claudio Bonivento, Eros Puglielli, Maurizio Zaccaro, Giuseppe Gagliardi. In Cinema lavora con registi quali: Dimitri Makris, Emanuele Giliberti , Edoardo Leo e Max Croci.


Il Teatro della Juta di Arquata fa parte del progetto della Fondazione Piemonte dal Vivo chiamato “Corto Circuito”, nato per favorire l’attività di giovani artisti in Piemonte e creare un’occasione, per le varie compagnie, di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del proprio territorio. La stagione ha il patrocinio del Comune di Arquata, il sostegno di Acos Energia e della Fondazione CRT. 

domenica 12 novembre 2017

LA COMPAGNIA DEL BARCHI' IN SCENA CON "I BRUCIAMONTI"

SABATO 18 NOVEMBRE FUORI CARTELLONE “I BRUCIAMONTI”

Primo appuntamento con l'Orange Off, la serie di spettacoli fuori cartellone all'interno della stagione teatrale 2017/2018 del Teatro della Juta. La stagione, organizzata dall'associazione Commedia Community, ha il patrocinio del Comune di Arquata Scrivia,  il sostegno di Acos Energia e della Fondazione CRT

In scena la Compagnia del Barchì di Arquata Scrivia, che porta sul palco la commedia dialettale in tre atti “I Bruciamonti”. La Famiglia Bruciamonti è apparentemente una famiglia normale, almeno così vorrebbe il capofamiglia Giorgio Bruciamonti, ma ogni giorno, è costretto a sopportare le manie e le illusioni delle figlie. Norma crede di essere una cantante e Gioconda pensa solo alla pallavolo, tutte e due sostenute dalla madre Aida. Il tutto e' condito dalla fissazione del vecchio nonno per la Lirica, che non si esprime in altro modo che cantando arie operistiche. Da non dimenticare la Servetta Medea con la terribile caratteristica di rompere ogni cosa e a combinare guai. 

Un giorno arriva in casa Bruciamonti il cronista RAI Giulio Barone per registrare un intervista da inserire in un programma radiofonico dal titolo “Le Belle Famiglie d’Italia". Tutto sembrerebbe facile ma le terribili caratteristiche e doti della famiglia Bruciamonti emergeranno creando una serie di inenarrabili guai al povero Cronista inconsapevole. Se poi alla fine ci si mette anche il fidanzato della figlia …. Beh ! Il resto è tutto da vedere.
In scena:  Carlo Bassano, Maria Teresa Zanutto – Rouge, Francesca Giordano, Antonella Motto, Claudio Bottaro – Kec,  Gabriele Bianchi,  Andrea Bernuzzi, Danila Nieddu. 

I Bruciamonti è un fuori cartellone, non compreso nell'abbonamento. Posto unico € 10.
Prenotazioni teatrodellajuta@gmail.com; 3450604219.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21. Apertura biglietteria ore 20. Tel. 345-0604219

Il prossimo appuntamento della stagione del Teatro della Juta si terrà venerdì 1 dicembre con lo spettacolo “Salario” di Gualtiero Burzi e Mauro Pescio, con Gualtiero Burzi. 

Il Teatro della Juta fa parte del progetto della Fondazione Piemonte dal Vivo chiamato “Corto Circuito”, nato per favorire l’attività di giovani artisti in Piemonte e creare un’occasione, per le varie compagnie, di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del proprio territorio. 
Il Teatro della Juta collabora inoltre con il Consorzio Le Botteghe Di Arquata e con il Distretto del Novese.