lunedì 26 febbraio 2018

RINVIATA AL 9 MARZO LA LEZIONE SULLA COMMEDIA DELL'ARTE CON LUCA ZILOVICH

LA LEZIONE-SPETTACOLO E' STATA RIMANDATA AL 9 MARZO!

 Da quando l'Associazione Commedia Community ha iniziato l'avventura della gestione della stagione teatrale del Teatro della Juta di Arquata Scrivia, ha sempre ritenuto importante la collaborazione con le altre realtà presenti sul territorio.
Proprio dall'incontro con una di esse, Unitre Arquata/Grondona, nasce l'idea di questa serata, che ha l'obiettivo di essere solo il primo di una serie di incontri dedicati al teatro.

Venerdì 9 marzo, alle ore 21 presso il Teatro della Juta e con il patrocinio del Comune di Arquata, si terrà infatti la lezione-spettacolo “LA COMMEDIA DELL'ARTE, nuove prospettive per un teatro di tradizione”.
La serata, condotta da Luca Zilovich sarà l'occasione per riscoprire un fenomeno complesso sorto all'incirca nel XVI secolo, che costituisce una delle più genuine forme di teatro tradizionale italiano ed europeo.
L'incontro-spettacolo verterà sulla nascita delle Maschere e di personaggi come gli Zanni, gli Innamorati e i Capitani e su altre particolarità come il Canovaccio, con l'analisi e l'evoluzione di un tipico scenario di Commedia dell'Arte e uno sguardo alle direzioni future di questo genere teatrale.

L'ingresso alla lezione-spettacolo è gratuito.


Luca Zilovich regista e attore alessandrino, ha collaborato sia come attore che come regista ad importanti produzioni di teatri come il Regio di Torino e con personalità del calibro di Gabriele Vacis. Ha recentemente debuttato con il suo nuovo spettacolo “Riportami là dove mi sono perso” e sta dirigendo la nuova produzione del Teatro della Juta “La Bisbetica Domata” che andrà in scena per la prima volta il prossimo 21 aprile ad Arquata Scrivia.



Per informazioni sulla serata:
Ass. Commedia Community: 345 0604219 - teatrodellajuta@gmail.com

www.teatrodellajuta.com – www.facebook.com/teatro.juta

domenica 18 febbraio 2018

AL TEATRO CIVICO DI GAVI STORIE DI DONNE CON "MELE PER EVA"

Prosegue la stagione  al Teatro Civico di Gavi, realizzata dal Comune di Gavi con l'Associazione Commedia Community/Teatro della Juta): SABATO 24 FEBBRAIO, alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo “Mele per Eva”, riduzione di “Nove mele per Eva” del drammaturgo Gabriel Arout, autore russo naturalizzato francese che rielabora per l'occasione i racconti umoristici di un giovane Anton Cechov.
In scena la Compagnia dell'Ambra/I Pochi. La regia è a cura di Daniela Tusa, attrice e regista tortonese, diplomata al Teatro Stabile di Genova.

La versione della Compagnia dell’Ambra è divisa in cinque storie che si sviluppano in un intreccio a puntate. Storie di coppie, dal tono brillante e farsesco che affrontano il tema della seduzione e delle diverse  sfaccettature dell’essere femminile, che dai tempi dell'Eden non ha ancora soddisfatto la voglia di assaporare il frutto proibito. Donne di ogni età, di diversa estrazione sociale e culturale, ma che in comune hanno lo stesso  sguardo disincantato verso "questo strano animale" che è l'uomo. 
Nel girotondo dei sentimenti, quando tutti finiranno giù per terra, chi sopravviverà? A chi resterà in mano la mela tanto contesa?

In scena gli attori Sara Amodio, Marcello Barbera, Luca Cacciabue, Alida Ciotti, Andrea Bartolo, Sara Marcellino, Olga Pezzan, Silvia Pivotto, Daniele Ribuoli, Chiara Suppo.

La stagione del Teatro Civico di Gavi è a cura dell'Associazione Culturale Commedia Community, ed è sostenuta dalla Fondazione CRT, così come quella del Teatro della Juta di Arquata.

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto posto unico € 10. 
Prenotazioni telefoniche al n. 345 0604219 oppure teatrodellajuta@gmail.com

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI.
(Prevendite presso il Comune Di Gavi al numero 0143-642913). 

Il prossimo appuntamento della stagione del Teatro Civico di Gavi si terrà GIOVEDì 8 MARZO, ore 21,  con lo spettacolo “Il bacio” con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti.

domenica 4 febbraio 2018

QUEL GIORNO A GENOVA... RACCONTI E CANZONI ISPIRATE DAL MARE

Venerdì 16 febbraio al Teatro della Juta uno spettacolo/concerto che vede protagonisti i musicisti DADO BARGIONI e ANDREA NEGRUZZO, e l'attrice tortonese DANIELA TUSA.  

QUEL GIORNO A GENOVA porta in scena racconti, pensieri e canzoni ispirati dal mare e dalla città dei cantautori. I testi sono di Mauro Buzzi e Enzo Ventriglia, e raccontano suggestioni, poesia e profumi dei vicoli genovesi, con le loro storie e le loro passioni. Per lo più sono storie di donne, racconti che vengono dal mare, crudi e delicati allo stesso tempo.

I ricordi della bambina degli anni '70 si mescolano con quelli della donna di strada, il ricordo dei dei migranti con quelli della neve che cade su Genova e sul mare. E proprio il mare fa da leitmotiv a tutto lo spettacolo, portando a riva sogni realizzati e sogni infranti, storie di speranza e altre senza redenzione. Le narra con voce sicura e calda l'attrice tortonese Daniela Tusa, accompagnata nel suo viaggio da due musicisti d'eccezione: Dado Bargioni, cantautore blues qui in veste inedita, e Andrea Negruzzo.

Tra i brani riarrangiati da Bargioni figurano Via del campo di De Andrè, Questi posti davanti al mare, di Fossati, De Andrè e De Gregori, Ma come fanno i marinai, di Lucio Dalla e De Gregori, Ciao Amore Ciao di Tenco, Titanic di De Gregori, Italiani d'argentina di Fossati, Dolcenera di De Andrè e molti altri, tratti dalla tradizione dei cantautori italiani e genovesi.

Dado Bargioni è cantautore, chitarrista e musicoterapista. Nasce ad Alessandria nel 1970. Si forma musicalmente scrivendo e suonando brani di musica funky e gospel (con il Rev. Robert Lee Brown). Solo dopo la metà degli anni Novanta viene folgorato dalla canzone italiana, ed è proprio in quel periodo che arriva il Club Tenco, a Ricaldone, dove si esibisce prima della P.F.M. Tra i brani scritti per il cinema e la tv citiamo il brano “STAR”, appositamente per la colonna sonora di “E’ nata una Star”, film di Lucio Pellegrini con Luciana Littizzetto e Rocco Papaleo; due suoi brani (“Mo’ Better Blues/To the Top”, insieme al cantautore emiliano Marco Sforza, e “The Wave” con il Dado Bargioni Quattro +) vengono inclusi nella colonna sonora della serie televisiva: “Tutto Può Succedere”, trasmessa da RaiUno, in prima serata.

Daniela Tusa è attrice di cinema, teatro e tv, formata alla Scuola del Teatro Stabile di Genova. Ha lavorato al cinema con il regista Renato De Maria, accanto a Riccardo Scamarcio e Giovanna Mezzogiorno nel film La prima Linea (2009); in tv nella serie Quo Vadis, Baby?, ne Il Mostro di Firenze, in Questo nostro amore, di Luca Ribuoli, nel ruolo della Prof.ssa Marta Contini. Eclettica e trasformista, il teatro rimane al centro dei suoi lavori: è stata "Arpagone" nell'Avaro di Moliere (regia di Laura Bombonato), ed ha portato in scena come regista Un leggero malessere, di Harold Pinter.

Andrea Negruzzo è pianista e compositore. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Alessandria. Ha perfezionato gli studi presso il Conservatorio di Zurigo. Studioso di musica antica, ha frequentato il corso di clavicembalo presso l’Accademia musicale europea di musica antica di Bolzano. Studia con Luis Bacalov la composizione delle colonne sonore e partecipa a quella della fiction “Tutto Può Succedere”, trasmessa da RaiUno. Partecipa ad un tour mondiale con Francesco Albertazzi (ukulele), suona il clavicembalo nell'ultimo lavoro degli Yo Yo Mundi.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21.
Intero € 12, ridotto € 10.
Sconti riservati a over 65, soci Unitre Arquata e Grondona, soci consorzio "Botteghe di Arquata".

VENDITA DIRETTA LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO DELLA JUTA.

Info e prenotazione telefonica: 345 0604219 o mail: teatrodellajuta@gmail.com.