sabato 31 marzo 2018

UGO DIGHERO AL TEATRO CIVICO DI GAVI - 6 APRILE

Appuntamento imperdibile al Teatro Civico di Gavi: venerdì 6 aprile alle ore 21 andrà in scena UGO DIGHERO con lo spettacolo Ma mai nessuno la baciò sulla bocca, scritto da Dighero in coppia con Marco Melloni.

Il nuovo lavoro teatrale di Ugo Dighero, dirà tutta la verità, solo la verità, nient’altro che la verità! Il pupazzo Gnappo ci racconterà perché nessun principe azzurro baciò mai la bella addormentata sulle labbra, come fu che Biancaneve scoprì ciò che si dice intorno ai nani e cosa trovò veramente il cacciatore di Cappuccetto rosso nello stomaco del lupo. Inoltre: perché la FIAT non ha mai costruito la 129? Parliamone con Sandro, esperto di donne e motori.
I grandi misteri dell’uomo analizzati con sguardo ironico e comico dal bravissimo Ugo Dighero.

Ugo Dighero è attore di teatro, cinema e televisione. Si forma al Teatro Stabile di Genova. Dopo il 1982, anno del diploma, inizia una lunga stagione teatrale, prima con il Gruppo della Rocca  e  poi con la compagnia teatrale Oltre L'Immagine, fondata insieme a Mario Jorio nel 1980. A partire dal 1986 lavora con il Teatro dell'Archivolto, ottenendo grande successo di critica per l'opera “Angeli e soli... siam venuti su dal niente…”. Negli stessi anni fonda il gruppo dei Broncoviz insieme a Maurizio Crozza, con cui nel 1989 firma popolari parodie di film trasmesse dal radioprogramma Axillo.
Nel 1991 debutta in televisione su Rai 3 con Avanzi, cui partecipa fino al 1993, proponendo sketch comici assieme ai già citati Broncoviz. La notorietà televisiva aumenta nel 1998 quando viene accolto dalla Gialappa’s Band nel cast di Mai Dire Gol, dove interpreta celebri personaggi, e contemporaneamente in Un Medico In Famiglia, fiction su Rai 1 di grande successo.  Nel 2001 recita nei film “500!“e “Quore” e intraprende una fitta carriera televisiva, essendo nel cast di fiction di successo come “Grandi domani”, “R.I.S.-Delitti Imperfetti” e “A Voce alta”. Tra la fine del 2009 e il 2010 lavora a teatro in collaborazione con la Banda Osiris, esibendosi in diverse città italiane. Nel 2013 partecipa al talent show “La terra dei cuochi” su Rai 1.

La stagione del Teatro Civico di Gavi è a cura del Comune di Gavi e dell'Associazione Culturale Commedia Community, ed è sostenuta dalla Fondazione Piemonte dal Vivo e dalla Fondazione CRT, così come quella del Teatro della Juta di Arquata. 

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto posto unico € 10. 
Prenotazioni telefoniche al n. 345 0604219 oppure teatrodellajuta@gmail.com 

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI. 
(Prevendite presso il Comune Di Gavi al numero 0143-642913). 

Il prossimo appuntamento della stagione del Teatro Civico di Gavi sarà SABATO 14 APRILE, ore 21,  con lo spettacolo “Amore non è amore” , commedia dei Cani da Compagnia.





I CANONICI - 7 APRILE TEATRO DELLA JUTA

Un altro “fuori cartellone” per l'Orange Festival del Teatro della Juta, sabato 7 aprile 2018 alle ore 21.
Protagonisti della serata gli attori della Compagnia Teatrale Fubinese e lo spettacolo I CANONICI, scritto e diretto da Massimo Brusasco, ispirato al quadro I Canonici di Lu di Pier Francesco Guala.

È il 1748 e i canonici ambiscono a indossare la cappa magna e il rocchetto, prestigiosi simboli ecclesiastici. Per fare sì che papa Benedetto XIV conceda loro questa possibilità, chiedono aiuto al cardinale Giacomo Millo, solito recarsi in Monferrato dove risiedono alcuni familiari. Nel periodo di Ferragosto, arriva la tanto sospirata concessione, festeggiata con tre giorni di baldoria esagerata... I canonici però non sono certo religiosi altolocati, bensì ruspanti preti “da paese” che, come tali, si comportano, anche quando si trovano al cospetto del cardinale Millo, uomo di fiducia di papa Benedetto XIV. Questo comporterà una serie di equivoci divertenti e situazioni paradossali! 

La Compagnia Teatrale Fubinese nasce a Fubine nel 1981. Comincia così una lunga storia di commedie dialettali e in lingua, spettacoli itineranti, show cabarettistici, musical. È una storia fatta anche di eventi benefici, rassegne teatrali (“Fubine Ridens” dal 1996 e “Teatrando a Cuccaro” dal 2010), partecipazione a concorsi, risate.


Posto unico € 10. Inizio spettacolo ore 21. 

Info e prenotazioni: 345 0604219 – teatrodellajuta@gmail.com

domenica 18 marzo 2018

BEBO STORTI ALLA JUTA DI ARQUATA SCRIVIA

E' per serate come queste che è iniziata l'avventura del Teatro della Juta.
Perché il protagonista è un grande attore e lo perché lo spettacolo racconta una storia estremamente attuale.

Venerdì 23 marzo ore 21, Teatro della Juta, MAI MORTI con Bebo Storti. Testo e regia Renato Sarti.

Mai Morti è una “affabulazione nera” che fa arrabbiare, divide, emoziona e commuove. Mai Morti era il nome di uno dei più terribili battaglioni della Decima Mas. A questa formazione, che operò a fianco dei nazisti nella repressione anti-partigiana, e al magma inquietante del pianeta fascista il personaggio interpretato da Bebo Storti guarda con delirante nostalgia. Durante una notte milanese dei nostri giorni, il protagonista si abbandona a ricordi sacri, lontani, cari. Evoca le “gloriose” azioni della Ettore Muti, come le torture praticate nelle stanze di quello che diventerà il Piccolo Teatro di Milano. Ricorda le stragi compiute dall’Esercito Italiano in Africa e l’uso indiscriminato e massiccio dei gas contro le popolazioni civili. Ad animare i suoi sogni a occhi aperti sono anche alcune vicende del passato più prossimo e del nostro presente: dalla strage di piazza Fontana nella Milano incandescente del 1969, fino al G8 di Genova. Un monologo che cerca di rammentare, a chi se lo fosse dimenticato o non l’avesse mai appreso che la parola antifascismo ha ancora un fondamentale e profondo motivo di esistere, e per riflettere su quanto, in Italia, il razzismo, il nazionalismo e la xenofobia siano difficili da estirpare.

Bebo Storti è un attore di cinema, teatro, televisione. È conosciuto al grande pubblico grazie al programma televisivo Mai dire Gol!, dove interpreta personaggi comici come il Conte Uguccione, Alfio Muschio, Thomas Prostata e Adelmo Stecchetti. Al cinema lavora per molti registi, tra cui Gabriele Salvatores, Francesca Comencini, Neri Parenti, Marco Risi, Paolo Virzì, Fausto Brizzi e Marco Tullio Giordana. Recita inoltre per molte fiction televisive, tra cui “Le mani dentro la città”, regia di Alessandro Angelini,  “1992” e “Non uccidere” , regia di Giuseppe Gagliardi. Nel 2002 inizia al Teatro dell'Elfo la tournée del monologo drammatico "Mai Morti", regia di Renato Sarti.

Il Teatro della Juta fa parte del progetto della Fondazione Piemonte dal Vivo chiamato “Corto Circuito”, nato per favorire l’attività di giovani artisti in Piemonte e creare un’occasione, per le varie compagnie, di contribuire allo sviluppo culturale e sociale del proprio territorio. La stagione ha il patrocinio del Comune di Arquata, il sostegno di Acos Energia e della Fondazione CRT. Il Teatro della Juta collabora inoltre con il Consorzio Le Botteghe di Arquata e con il Distretto del Novese.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21. Posto unico € 12. Apertura biglietteria ore 20. 
tel. 345 0604219. 


Inoltre: 
QUANDO LA MOGLIE E' IN VACANZA
Teatro Sociale Valenza
sabato 24 marzo ore 21

Il fine settimana della Juta continua con una importante trasferta.
Ultima data in provincia, e in un prestigioso teatro, per la commedia tratta dal film che rese immortale l'icona di Marilyn Monroe. Quando La Moglie è in Vacanza è una produzione della Compagnia Teatro della Juta e racconta dell'arrivo di un vero e proprio ciclone nella grigia esistenza di Richard Sherman, che dovrà decidere tra l'essere fedele alla moglie, fuori città per le vacanze estive, e cedere alla tentazione di lasciarsi andare tra le braccia di una ragazza letteralmente cadutagli dal cielo... o meglio dal piano di sopra!

Ingresso € 10. Per info e prenotazioni: 3450604219


giovedì 15 marzo 2018

SABATO 17 MARZO I BRUCIAMONTI AL CIVICO DI GAVI

Nuovo appuntamento con la stagione del Teatro Civico di Gavi, organizzata a cura del Comune di Gavi con l'associazione Commedia Community/Teatro della Juta, con il sostegno della Fondazione CRT

In scena Sabato 17 marzo alle ore 21,  la Compagnia del Barchì di Arquata Scrivia, che porta sul palco la commedia dialettale in tre atti I BRUCIAMONTI.
La Famiglia Bruciamonti è apparentemente una famiglia normale, almeno così vorrebbe il capofamiglia Giorgio Bruciamonti, ma ogni giorno, è costretto a sopportare le manie e le illusioni delle figlie. Norma crede di essere una cantante e Gioconda pensa solo alla pallavolo, tutte e due sostenute dalla madre Aida. Il tutto e' condito dalla fissazione del vecchio nonno per la Lirica, che non si esprime in altro modo che cantando arie operistiche. Da non dimenticare la Servetta Medea con la terribile caratteristica di rompere ogni cosa e a combinare guai. 

Un giorno arriva in casa Bruciamonti il cronista RAI Giulio Barone per registrare un intervista da inserire in un programma radiofonico dal titolo “Le Belle Famiglie d’Italia". Tutto sembrerebbe facile ma le terribili caratteristiche e doti della famiglia Bruciamonti emergeranno creando una serie di inenarrabili guai al povero Cronista inconsapevole. Se poi alla fine ci si mette anche il fidanzato della figlia …. Beh ! Il resto è tutto da vedere.
In scena:  Carlo Bassano, Maria Teresa Zanutto – Rouge, Francesca Giordano, Antonella Motto, Claudio Bottaro – Kec,  Gabriele Bianchi,  Andrea Bernuzzi, Danila Nieddu. 

Posto unico € 10.
Prenotazioni teatrodellajuta@gmail.com; 3450604219.

INIZIO SPETTACOLO ORE 21. Apertura biglietteria ore 20. Tel. 345-0604219

La prossima data della stagione del Teatro Civico di Gavi sarà il 6 aprile, con l'attesissimo spettacolo MA MAI NESSUNO LA BACIO' SULLA BOCCA con Ugo Dighero.

sabato 3 marzo 2018

BARBARA DE ROSSI PER UNA FESTA DELLA DONNA SPECIALE AL TEATRO CIVICO DI GAVI


Il Teatro Civico di Gavi festeggia la ricorrenza che celebra tutte le donne del mondo con uno speciale appuntamento. GIOVEDì 8 MARZO, ore 21, andrà in scena lo spettacolo "IL BACIO", con due importanti attori del panorama nazionale: Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, anche regista dello spettacolo.
Il Bacio è il primo spettacolo della rassegna teatrale del Civico di Gavi in collaborazione e con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

Un testo straordinariamente e profondamente intriso di umanità; è la storia di un incontro tra un uomo e una donna; una panchina, un bosco, dei sentieri, due vite segnate dall’infelicità, forse dalla paura ma che, in una sorta di magica “terra di mezzo”, arrivano a sfiorarsi, a toccarsi. Una donna che va alla ricerca del suo destino, un uomo che fa i conti con i suoi fallimenti e con la sua storia. I misteri dei sentieri e di un bosco fanno da sfondo all’incontro tra i due, la magia del mondo che li circonda ed una strana quiete, che talvolta guadagna il suo “spazio”, accompagnano l’avvicinarsi di queste due anime...

Barbara De Rossi è attrice di teatro, cinema e televisione. Debutta nel 1976, quando un concorso di bellezza le spalanca le porte del cinema. Il suo esordio avviene appena diciottenne con Alberto Lattuada, che le affida il ruolo di Ilaria in “Così come sei” per poi volerla anche nel suo successivo film “La cicala”. Riscuote grande successo anche grazie al piccolo schermo, dove avrà ruoli importanti in moltissimi tv-movie di grande successo, fra cui “Storia d'amore e d'amicizia” di Franco Rossi, “La Piovra”, che le procura vasta popolarità, “Cinecittà”, “Un ciclone in famiglia”, fino ad approdare, nel 2010, nel cast della fiction con Massimo Boldi “Fratelli Benvenuti”. Nell'autunno 2014 esce nei cinema il film “Universitari-molto più che amici” diretto da Federico Moccia. Torna alla Tv in una parte da protagonista nella quarta stagione della fiction di Canale 5, “L'onore e il rispetto”, con altri volti noti del piccolo schermo italiano come Gabriel Garko e Laura Torrisi. Alternandosi sempre soprattutto in ruoli tra cinema e Tv, nel 2016 è nelle sale cinematografiche con “Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli” di Modestino di Nenna.

Francesco Branchetti è attore e regista teatrale. Ha lavorato in svariati film di successo tra cui “Cronache del terzo millennio” regia di Francesco Maselli,  “Le ombre rosse” regia di Francesco Maselli, “Empoli 1921” regia di Ennio marzocchini, film presentato alla 52° mostra del cinema di Venezia e al festival di Amnecy 95, e molti altri. Lavora inoltre in numerose fiction televisive, tra cui “Incantesimo 8” , “Ricominciare”, “Elisa di Rivombrosa”, “Un medico in famiglia”, “Provaci ancora prof. 2” , “Il Commissario Rex” e molte altre. Come attore teatrale esordisce con la regia di Antonio Pierfederici nel “Si e No” di G.Greene. Ha curato inoltre la regia di vari spettacoli teatrali.

La stagione del Teatro Civico di Gavi è a cura del Comune di Gavi e dell'Associazione Culturale Commedia Community, ed è sostenuta dalla Fondazione CRT, così come quella del Teatro della Juta di Arquata. 

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto posto unico € 10. 
Prenotazioni telefoniche al n. 345 0604219 oppure teatrodellajuta@gmail.com 

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI. 
(Prevendite presso il Comune Di Gavi al numero 0143-642913). 

Il prossimo appuntamento della stagione del Teatro Civico di Gavi si terrà SABATO 17 MARZO, ore 21,  con lo spettacolo “I Bruciamonti” , commedia dialettale della Compagnia del Barchì.